Autostop rosso sangue

Autostop rosso sangue (Hitch-Hike) è un film del 1977, diretto da Pasquale Festa Campanile.

Trama

È un film anomalo nella carriera di Pasquale Festa Campanile, considerato uno dei maestri della commedia all’italiana.  Questo è infatti un thriller on the road, molto violento e sadico.

Walter ed Eve Mancini, giovani coniugi in crisi, decidono di trascorrere una vacanza nei boschi della California, tentando in tal modo di ritonificare il traballante matrimonio. Nel corso del viaggio di ritorno, i due offrono un passaggio ad Adam, un giovanotto che è un bandito in fuga, reduce da una rapina in banca e avente con se una valigia colma dell’ingente malloppo. Quando i due coniugi si accorgono della situazione, è già troppo tardi. Adam, immobilizzato il Mancini, ne violenta la moglie sotto i suoi occhi.

La stessa Eve troverà il coraggio per ammazzare il bandito. Il marito, però, non è meno brigante di Adam. Infatti, quando per colpa di teppisti la macchina finisce in fondo ad un burrone, Walter, uscito indenne, lascia che Eve muoia tra le lamiere contorte e si allontana con la valigia dei dollari.

Recensione

 

 

Hitch Hike è un thriller incredibile. Dal momento in cui inizia, attira la tua attenzione e non la lascia andare finché il film non finisce; lunatico, scuro, eccitante e brillante; Hitch Hike è un gioiello raro che non dovrebbe essere perso da chiunque abbia la fortuna di vederlo.

Con lo stile familiare dei film hitchhiker più conosciuti come The Hitcher, Hitch Hike segue le sorti di una coppia italiana; un reporter e sua moglie che viaggiano attraverso l’America. Sulla strada, la coppia, su consiglio della moglie, si ferma a prendere un autostoppista. E ovviamente, questa risulta essere una pessima decisione ….

Hitch Hike presenta tre eccezionali prestazioni dai suoi tre principali protagonisti; Franco Nero, che è diventato famoso per Django, Corinne Clery, la bella ragazza che avrebbe interpretato l’interesse amoroso di James Bond in Moonraker e, naturalmente, David Hess; un uomo che i fan dell’orrore riconosceranno dallo shock horror classico; L’ultima casa sulla sinistra. Tutti e tre i protagonisti ritraggono i loro personaggi in modo eccellente, specialmente Franco Nero, in alcuni punti del film, come la parte in cui la moglie viene brutalmente violentata, ti attira davvero nel suo personaggio e puoi sentire la sua rabbia scorrere dalla TV. David Hess è stato scelto come maniaco del pezzo, ma comunque interpreta bene la parte ed è un po ‘il maniaco instabile e insicuro che la coppia è abbastanza sfortunata da raccogliere. E infine; Corinne Clery, indubbiamente la meno eccezionale delle tre in termini di forza del personaggio, arriva a flettere anche i suoi muscoli recitativi come vittima della maggior parte della brutalità del film.

Ciò che rende Hitch Hike così emozionante è soprattutto la sua struttura a trama libera e sinuosa. Attraverso gli eventi che traspare nel film, che sono in gran parte spiacevoli e brutali, ci viene ripetutamente data l’impressione che tutto possa accadere. Ciò è determinato dal modo eccellente in cui il film viene riprodotto fino a quando è possibile con i suoi eventi attuali, e quindi getta una svolta quando l’ultimo si è ristagnato. Questo è fatto più volte nel film e mantiene davvero il pubblico in pugno.

Curiosità

 

 

Uscite all’estero

Italy     30 September 1977
Turkey     October 1977
West Germany     25 November 1977
USA     21 July 1978
Japan     18 November 1978
Colombia     23 May 1979
Argentina     17 June 1982
Norway     25 July 1982
Finland     30 October 2010     (Night Visions Film Festival)

Titoli all’ estero

Argentina     Corrupción se escribe con sangre
Australia (premiere title)     Hitch Hike
Brazil     O Fugitivo Sanguinário
Canada (English title)     The Naked Prey
Colombia     La furia y la violencia
Spain     El cínico y la casada
France     La proie de l’autostop
UK (premiere title)     Death Drive
UK (DVD box title)     Hitch-Hike
Greece (transliterated ISO-LATIN-1 title)     Oto-stop
Italy (literal English title)     Blood-Red Hitchhiking
Norway     Med morderen i baksetet
Poland     Autostop
Portugal     Auto-Stop Alucinante
Soviet Union (Russian title)     Попутчик: Начало, или Кровавый автостоп
Turkey (Turkish title)     Oto stop
USA     Hitch-Hike
USA (DVD title)     Hitch Hike
USA (video title)     Hitchhike: Last House on the Left
USA     The Naked Prey
West Germany     Der Todes-Trip
West Germany     Wenn Du krepierst – lebe ich!
World-wide (English title)     Hitch-Hike

“Ricordi di Corinne Clery” David Hess era un pazzoide simpatico, allegro e casinaro.
Franco Nero, altra mia piccola passione dell’epoca, si ruppe una mano quattro giorni prima di cominciare il film.
Girammo nei dintorni dell’Aquila tra le montagne abruzzesi anche se nel film sembrava di essere tra la California e il Colorado.
Girammo in pieno inverno e faceva un freddo allucinante.
Pasquale, uomo adorabile e molto colto, per non sentire il freddo beveva sempre qualcosa di molto forte… io ero quasi assiderata e per riscaldarmi mi feci tentare: scolai ben quattro bicchierini di liquore  “Centerbe” a 90 gradi ma siccome io sono completamente astemia persi i sensi in preda ad una sbronza incredibile.
(…)
Era un film molto violento. Ricordo bene la scena dello stupro in roulotte che girammo nei dintorni di Roma.”

Locations

 

 

Pianoro di Campo Imperatore

Cascate di Monte Gelato.

statale 17bis a Campo Imperatore (AQ).

 

Vota la recensione
[Total: 1 Average: 5]
Story
1
Actors
1
Music
1
Director
1
Average
  Loading, please wait yasr-loader

 

Titolo originale     Hitch-Hike
Paese di produzione     Italia
Anno     1977
Durata     104 min
Colore     colore
Audio     sonoro
Genere     drammatico, thriller
Regia     Pasquale Festa Campanile
Soggetto     Aldo Crudo, dal romanzo La violenza e il furore di Peter Kane
Sceneggiatura     Ottavio Jemma,
Aldo Crudo,
Pasquale Festa Campanile
Casa di produzione     Explorer Film International S.r.l.,
Medusa Distribuzione S.r.l.
Fotografia     Franco Di Giacomo,
Giuseppe Ruzzolini
Montaggio     Antonio Siciliano
Musiche     Ennio Morricone
Scenografia     Giantito Burchiellaro
Trucco     Raul Ranieri

Interpreti e personaggi

Franco Nero: giornalista Walter Mancini
Corinne Cléry: Eve Mancini
David Hess: Adam Kunitz
John Loffredo (Joshua Sinclair): Oaks, complice di Adam
Carlo Puri: Hawk, complice di Adam
Pedro Sanchez:
Leon Lenor:
Monica Zanchi: ragazza al campeggio
Benito Pacifico: primo poliziotto
Angelo Ragusa: secondo poliziotto
Luigi Birri: motociclista punk
Robert Sommer: assicuratore Harry Stetson
Ann Ferguson: Lucy Stetson, moglie di Harry
Fausto Di Bella:
Leonardo Scavino: Mendoza, guardiano della cava

Doppiatori italiani

Vittoria Febbi: Eve Mancini
Ferruccio Amendola: Adam Kunitz
Luciano De Ambrosis: Oaks, complice di Adam
Roberto Chevalier: Hawk, complice di Adam
Bruno Persa: Mendoza, guardiano della cava
Gianni Marzocchi: primo poliziotto
Massimo Giuliani: motociclista punk
Gianni Marzocchi: assicuratore Harry Stetson
Flaminia Jandolo: Lucy Stetson, moglie di Harry

FOTO E POSTERS

 

 

 

 

Facebooktwittergoogle_pluspinterest