California

California è un film western all’italiana del 1977 diretto da Michele Lupo.

Trama

Con la resa del generale Lee la guerra di Secessione è finita. Tra gli ex prigionieri sudisti che, laceri e denutriti, si trovano ancora alla mercè dei vincitori, ci sono il giovane ‘California e un suo amico dell’ultima ora, Willy Preston.

I due si mettono in cammino per rientrare nei rispettivi Stati di origine quando, per punirli del furto di un cavallo, tre nordisti li assalgono a fucilate e uccidono Willy. Rinunciando a tornare in Georgia, California va dai familiari del ragazzo – i genitori e la sorella Paola – per informarli della sua morte e consegnargli la medaglia al valore che egli si era meritata.

Accolto come un figlio e subito entrato nel cuore di Helen, California decide di restare coi Preston. Un giorno, però, il “bounty-killer” Rope Whittaker e i suoi due aiutanti – feroci assassini mascherati da cacciatori di taglie – per sfuggire alla caccia che dà loro l’esercito nordista si prendono Helen come ostaggio trascinandola con loro. Ritrovati i complici di Rope, California li uccide. Poi, fingendo di voler stringere una banditesca alleanza con Whittaker, fa in modo che il ‘bounty-killer’ lo conduca al rifugio segreto in cui tiene segregata Helen (che ha costretto a prostituirsi), lo ammazza e libera la ragazza.

Commento

Pregevole spaghetti western vespertino del “Corleonese” Michele Lupo il quale, con la perizia artigianale che ne ha contraddistinto la carriera, lavora sui luoghi comuni del genere rifinendoli e infondendovi una credibile sincerità. Così la guerra di secessione diventa “volano” per raccontare disgregazioni familiari e personali.

La prima parte è cruda, impastata di fango, molto efficace nel tratteggiare un quadro di miseria, fame, violenza, appena alleggerito da alcuni sprazzi goliardici legati alla nascente amicizia fra i due reduci. Dopo la più morte del più giovane, la vicenda prende strade più battute, pur mantenendo una propria dignità fino al finale che, più che catartico, suona malinconico pur se aperto alla speranza.

La lunga, fitta stagione del western all’italiana volge al termine e questa pellicola d’addio è all’uopo avvolta in un’atmosfera crepuscolare e malinconica, ben resa dalla fotografia e dalle musiche.

C’è una sintesi delle principali tematiche del genere, da Leone in poi (il pistolero solitario, l’amicizia, l’amore di una donna, lo strapotere dei bounty killers, il salvataggio del cattivo per compiere la vendetta). Castellariano l’uso del ralenti.

Gemma misurato, Harmstorf perfetto. Puppo, Undari, Novelli e Zamperla professionisti nell’azione.

Curiosità

Uscite all’ estero

West Germany 16 September 1977
Sweden 17 October 1977
Denmark 26 December 1977
Netherlands 5 January 1978
Norway 22 May 1978
Turkey 28 January 1980

Titoli all’ estero

Bulgaria (Bulgarian title) Калифорния
Brazil Califórnia Adeus
Chile California
Denmark Opgøret i Dakota
Finland California – mies ilman lakia
France Adios California
Greece Καλιφόρνια
Greece Καλιφόρνια, αντίο…
Italy California
Italy California addio
Italy (working title) Il californiano
Italy Lo chiamavano California
Poland Kalifornia
Portugal Chamavam-lhe Califórnia
Sweden Mannen utan lag
Turkey (Turkish title) California: Gurur ve Intikam
West Germany Der Mann aus Virginia
West Germany (censored version) Spiel das Lied von Californien

Locations

Studi Elios

Tabernas Almeria . Spagna

Vota la recensione
[Total: 1 Average: 5]
Story
1
Actors
1
Music
1
Director
1
Average
  Loading, please wait yasr-loader

Titolo originale     California
Paese di produzione     Italia, Spagna
Anno     1977
Durata     98 min
Genere     western
Regia     Michele Lupo
Soggetto     Franco Bucceri, Roberto Leoni
Sceneggiatura     Franco Bucceri, Roberto Leoni, Mino Roli, Nico Ducci
Produttore     Manolo Bolognini
Casa di produzione     Uranos Cinematografica, Josè Frade Producciones Cinematograficas
Distribuzione (Italia)     Capitol International
Fotografia     Alejandro Ulloa
Montaggio     Antonietta Zita
Musiche     Gianni Ferrio
Scenografia     Carlo Simi
Costumi     Carlo Simi
Trucco     Walter Cossu

Interpreti e personaggi

Giuliano Gemma: Michael ‘California’ Random
Raimund Harmstorf: Rope Whittaker
William Berger: Mr. Preston
Miguel Bosé: Willy Preston
Paola Dominguin (come Paola Bosé) : Helen Preston
Chris Avram: il colonnello Nelson
Claudio Undari (come Robert Hundar) : Eric Plummer
Romano Puppo: Gary Luke
Malisa Longo: Yasmin
Dana Ghia: Mrs. Preston
Franco Ressel: Full
Diana Lorys (non accreditata) : Betty
Ferdinando Murolo: Brook
Enzo Fiermonte: il padre di un nordista
Mario Novelli: il fratello di un nordista
Nazzareno Zamperla: l’altro fratello
Andrea Aureli: l’uomo del carro
Franco Fantasia: il datore di lavoro
Alfio Caltabiano: un pistolero con Whittaker
Carlotta Bolognini Paoletta (
Calogero Caruana
Inscription Assistant (uncredited)
Alberto Dell’Acqua Alberto Dell’Acqua
Southern soldier (uncredited)
Ottaviano Dell’Acqua
Soldier (uncredited)
Roberto Dell’Acqua
Southern Soldier (uncredited)
Tom Felleghy
Colonel (uncredited)
Diana Lorys
Betty (uncredited)
Paolo Magalotti
Southern soldier (uncredited)
Marcello Meconizzi
Inscription Officer (uncredited)
Manuel Pereiro Man with bread (uncredited)
Piero Morgia
Piero Leri

Doppiatori italiani

Pino Locchi: Giuliano Gemma
Glauco Onorato: Raimund Harmstorf
Giorgio Piazza: William Berger
Massimo Giuliani: Miguel Bosé
Sergio Graziani: Chris Avram
Michele Gammino: Robert Hundar
Carlo Alighiero: Romano Puppo
Gianni Marzocchi: Franco Ressel
Flaminia Jandolo: Malisa Longo
Luciano De Ambrosis: Ferdinando Murolo
Renato Mori: Franco Fantasia
Arturo Dominici: Enzo Fiermonte

FOTO E POSTERS

 

 

Facebooktwittergoogle_pluspinterest