Con la rabbia agli occhi

Con la rabbia agli occhi (Death Rage) è un film del 1976 diretto da Antonio Margheriti.

Trama

Peter Marciani, un sicario della mafia statunitense, riceve l’incarico di uccidere Gennaro Gallo, un grosso esponente della camorra che in passato fu anche il mandante di un agguato ai danni di Peter e di suo fratello; Peter si salvò ma suo fratello morì freddato dal killer.

Giunto da New York a Napoli, Peter fa conoscenza con Angelo, un giovane malvivente molto determinato, che gli offre il suo appoggio e la sua solidarietà e Anna, una spogliarellista amica di Angelo, che durante il corso della storia, oltre al sesso, sembra provare un sentimento d’affetto per Peter.

Gennaro Gallo viene avvertito della presenza di Peter nel capoluogo campano e prende le sue contromisure commissionando più volte la sua uccisione; inoltre Peter, dal giorno dell’agguato assieme al fratello soffre di disturbi alla vista e si fa visitare da un oculista.

Gennaro Gallo, venuto a conoscenza di questo handicap, sostituisce il collirio prescritto dal medico con del vetriolo, infatti solo per un caso fortuito Peter rimane illeso; dopo l’ennesimo tentativo di omicidio, Peter escogita un piano perfetto per uccidere Gallo, scegliendo la notte di Capodanno.

Per raggiungere il suo scopo, Peter si fa aiutare sia da Angelo che si apposta di vedetta sul luogo dell’attentato e da Anna che gli fornisce un alibi inoppugnabile, facendo credere alla polizia (che lo sorveglia) che siano intenti in un rapporto sessuale.

Peter, giunto sul posto spara da un punto nascosto a Gennaro Gallo, uccidendolo; però viene a sua volta raggiunto da un proiettile sparato da un guardaspalle del boss e viene ferito gravemente. Trascinato via da Angelo, Peter prima di morire, ordina ad Angelo di andarsene prima di essere intercettato dai sicari di Gallo e dalla polizia.

Al funerale di Peter partecipano molte persone tra cui anche il mandante dell’omicidio di Peter. Angelo, fingendosi un semplice conoscente, avvicina il boss e lo uccide. Il suo corpo morente cade sulla bara di Peter e i restanti partecipanti eleggono Angelo come successore di Peter all’interno dell’organizzazione malavitosa.

Commento

 

 

Ho trovato Death Rage come un divertente film sull’euro crimine che è molto meglio di quanto suggerirebbe la reputazione (o almeno migliore di molte delle recensioni che ho letto). Yul Brynner interpreta Peter Marciani, un anziano sicario assoldato per andare in Italia per uccidere un boss della mafia. All’inizio si rifiuta finché non scopre che il suo obiettivo è responsabile della morte di suo fratello. Lungo la strada, incontra e fa amicizia con un giovanissimo, eccessivamente disponibile, un gangster e una bellissima showgirl. Possono questi tre riuscire nel lavoro?

Molto semplicemente, Yul Brynner è l’uomo! Porta una certa autenticità e freddezza a Marciani e imprime al film per gran parte del tempo il suo carisma. Di fronte a due uomini che vogliono portarlo a vedere il loro capo, Marciani dice tranquillamente “Se fossi in te, sparerei”. Uno degli incappucciati dice a Marciani che vale più da vivo. La risposta di Marciani “Se fossi in te, continuerei a sparare”. Com’è classico! Death Rage presenta anche una serie di eccitanti inseguimenti in auto e scontri a fuoco nelle stradine di Napoli. Queste scene sono eccitanti e molto ben fatte.

Il film è interpretato da Barbara Bouchet. Per la maggior parte, è sottoutilizzata e la maggior parte delle scene che la coinvolgono sono troppo prevedibili. Sai solo che ad un certo punto i cattivi la useranno per arrivare a Marciani. Inoltre, non si crede mai veramente alla relazione tra Marciani e il personaggio di Bouchet. Bravo Massimo Ranieri.

Infine, non posso davvero concludere questo senza menzionare la sottotrama che comporta un problema con gli occhi di Marciani che, suppongo, si riferiscono al titolo del film in qualche modo. Queste scene sono inutili e non vanno da nessuna parte.

Curiosità

 

 

Uscite all’estero

Italy     22 October 1976
West Germany     11 March 1977
Philippines     5 April 1977     (Davao)
France     17 August 1977
Netherlands     6 October 1977
USA     27 February 1978     (Clute, Texas)
Turkey     October 1978
Denmark     19 February 1979

Titoli all’ estero

Brazil     Na Trilha da Morte
Canada (English title)     Death Rage
Denmark     Med mord i øjnene
Spain     Con la rabia en los ojos
Finland     Tappava raivo
France     L’ombre d’un tueur
UK     Anger in His Eyes
UK (reissue title)     Shadow of a Killer
Greece (transliterated ISO-LATIN-1 title)     To agrio kynigito tou fonia
Ireland (English title)     Anger in His Eyes
Philippines (English title)     Shadow of the Killer
Romania     Cu mânia în ochi
Turkey (Turkish title)     Gölgedeki katil
USA (video title)     Blood Reckoning
USA     Death Rage
West Germany     Höllenhunde bellen zum Gebet
World-wide (English title)     Death Rage

La prima del film avvenne il 1º febbraio 1973, a Genova.

La partita del Napoli che il commissario (Martin Balsam) guarda alla televisione è, come ha precisato Fedemelis dopo che avevo trovato un range di 5 partite possibili, la partita Napoli-L.R.Vicenza 2-0 del 20-10-1974, 3° giornata del campionato ’74/’75. Gol di Massa in sforbiciata su colpo di testa di Braglia. Tra gli altri giocatori si riconosce Juliano e tra i protagonisti dell’incontro vengono nominati dalla voce di Nando Martellini i giocatori La Palma e Savoldi. Si capisce che il gol è quello dalla descrizione che ne dava al tempo il quotidiano “La Stampa”:

Al 16° segna in acrobazia, al limite del gioco pericoloso, Massa. Clerici, sulla sinistra, evita Berni e centra; la palla attraversa tutta l’area di porta, altissima e giunge a Braglia, appostato sul lato opposto. L’ala azzurra tocca di testa per Massa, che si aggiusta il pallone con il petto e poi, con un’acrobatica girata, manda alle spalle di Bardin.

Locations

 

 

Piazza Amedeo, a Napoli

Via Nuova Poggioreale a Napoli.

Rampe Sant’Antonio a Posillipo a Napoli

Via Chiatamone a Napoli.

Via Sant’Anna dei Lombardi 44 a Napoli.

Via Torino a Napoli.

via Francesco Caracciolo a Napoli.

SS 145 Sorrentina (Vico Equense, NA).

 

Corso Novara a Napoli.

 

 

Vota la recensione
[Total: 2 Average: 5]
Story
1
Actors
1
Music
1
Director
1
Average
  Loading, please wait yasr-loader

 

Titolo originale Con la rabbia agli occhi
Lingua originale italiano
Paese di produzione Italia
Anno 1976
Durata 91 min
Genere poliziesco, thriller
Regia Antonio Margheriti
Soggetto Pierluigi Andreani, Leila Bongiorno
Sceneggiatura Guido Castaldo, Giacomo Furia
Produttore Umberto Lenzi, Raymond R. Homer
Produttore esecutivo Frank Caruso
Casa di produzione Giovine Cinematografica
Fotografia Sergio D’Offizi
Montaggio Mario Morra
Musiche Guido De Angelis e Maurizio De Angelis

Interpreti e personaggi

Yul Brynner: Peter
Massimo Ranieri: Angelo
Barbara Bouchet: Anna
Martin Balsam: il commissario
Giacomo Furia: brigadiere Cannavale
Renzo Marignano: l’oculista
Giancarlo Sbragia: Gennaro Gallo
Sal Borghese: Vincent, un sicario di Gallo
Gigi Bonos: tiratore amico di Angelo

Doppiatori originali

Giuseppe Rinaldi: Peter
Vittoria Febbi: Anna
Pino Locchi: il commissario

FOTO E POSTERS

 

 

 

Facebooktwittergoogle_pluspinterest