El macho

El macho è un film western italiano diretto da Marcello Andrei nel 1977.

Trama

 

 

Kid El Macho, avventuriero abile con le carte ed il revolver, viene incaricato da uno sceriffo di recuperare una grossa somma di denaro trafugato in seguito ad un attacco alla diligenza dalla gang dell’Hidalgo.

Sostituitosi ad El Buitre, un fuorilegge del quale è sosia, Kid riesce nella sua impresa smascherando l’insospettabile banchiere responsabile della rapina e dividerà la ricompensa con la bella Kelly

Kid El Macho, avventuriero e baro, sembra il fratello gemello di un miserabile individuo, El Buitre, che è solito accodarsi a un bandito, l’Hidalgo, per spogliare le vittime delle sue criminose imprese.

Quando costui, assaltata una diligenza, si impadronisce di un carico d’oro appartenente al banchiere Teddy Ross, derubato e sceriffo convincono El Macho, promettendogli diecimila dollari di ricompensa, a spacciarsi per quella sorta di sciacallo, assassinato subito dopo la rapina, e in tale veste a tentare il recupero dell’oro rubato.

Avendo dalla sua, malgrado si sia accorta dell’inganno, l’ex ragazza di El Buitre, Kelly è contro, per la stessa ragione, l’Hidalgo e la sua donna, El Macho riesce, scampando più volte alla morte, a scoprire che sia lui che il bandito si sono involontariamente prestati a un ingegnoso inganno escogitato da Ross e dallo sceriffo per truffare l’assicurazione.

Per quanto siano in molti a volere la sua fine, egli avrà però ragione di tutti e potrà infine godersi, con Kelly, l’oro del disonesto banchiere.

Recensione

 

 

El Macho è un tardo western italiano che vuole giocare tutto il suo potenziale commerciale sulla figura dell’ex pugile Carlos Monzón e della sua donna, Susuna Giménez, entrambi argentini e molto famosi in patria e all’estero anche per questioni private. Stupisce in quanto la messa in scena, molto rude e terrigna, e l’estetica con cui Marcello Andrei confeziona il film, accattivante in non poche sequenze e con omaggi anche riusciti e non fuori luogo ai rallenty di Sam Peckinpah, sono ricercate e calibrate. Scivola, quasi ovviamente, sul testo, che rende improbabili molti dialoghi e diverse scene, senza però scalfire un’atmosfera generale riuscita e azzeccata.

Complice il clima autunno-invernale che caratterizzò le riprese, il film gode di uno spirito quasi decadente. Anche grazie all’extratesto filmico – Monzón, gli ambienti romani, il background spaghetti accumulatosi nei decenni precedenti – El Macho acquista un potere evocativo non indifferente. Se trascuriamo le pessime interpretazioni degli attori secondari, è indubbio che la presenza magnetica del pugile argentino e la professionalità di Hilton e Stefanelli, permettono di godere il film al di là di ogni pessima aspettativa. È proprio El Macho/Buitre/Monzón a dare il meglio di sé con quel muso pestato e “indio” alla Charles Bronson, con la sua prestanza atletica e la disinvoltura con cui dominava la scena. Quasi sovrapponendo le due immagini, di personaggio e attore, Monzón riesce a creare una delle ultime icone dello spaghetti-western capace di andare oltre lo schermo, oltre la narrazione e la tipizzazione del classico antieroe.

Note curiose la presenza del pugile Carlos Monzòn, della compagna Susana Giménez e di George Hilton, bandito raffinato e aristocratico che ama sorseggiare champagne. Bene la sparatoria finale, dove ancora una volta emergono le grandi doti dei nostri stuntmen e del maestro d’armi Gilberto Galimberti. Suscita curiosità vedere Hilton, solitamente figura positiva nel genere spaghetti western, nella parte del cattivo di turno: il suo personaggio è spietato e cinico.

Curiosità

 

 

Uscite all’estero

Italy     12 May 1977
France     6 October 1977
Portugal     14 July 1978

Titoli all’ estero

Argentina     El macho
Finland (video box title)     El Macho
France     El macho
Portugal     El macho
USA     Macho Killers

Locations

 

 

Tutto interamente girato in Italia, fuori Roma, probabilmente verso i Monti della Laga visto la natura pedemontana dell’ambiente, fortemente dissimile alle famose aree semiaride delle cave fuori Roma, del Canalone della Tolfa o delle distese di Camposecco, e ovviamente girato in buona parte allo Studio Elios, dove spicca la celebre e iconica chiesa in fondo al villaggio.

Vota la recensione
[Total: 1 Average: 5]
Story
1
Actors
1
Music
1
Director
1
Average
  Loading, please wait yasr-loader

 

El macho
Lingua originale     italiano
Paese di produzione     Italia
Anno     1977
Durata     95 min
Colore     colore
Audio     sonoro
Genere     western
Regia     Marcello Andrei
Soggetto     Fabio Pittorru
Sceneggiatura     Marcello Andrei, Fabio Pittorru, Augusto Finocchi
Produttore     Riccardo Billi
Casa di produzione     S.B
Distribuzione (Italia)     C.I. A. (Cinematografie Internazionali Associate)
Fotografia     Luciano Trasatti
Montaggio     Otello Colangeli
Musiche     Marcello Ramoino
Scenografia     Bartolomeo Scavia
Costumi     Elena De Cupis
Trucco     Marcello Di Paolo

Interpreti e personaggi

Carlos Monzón: Kid El Macho/El Buitre
George Hilton: Hidalgo
Malisa Longo: Kelly
Susana Jiménez: Soledad
Giuseppe Castellano: Ross, il banchiere
Benito Stefanelli: lo sceriffo
Bruno Di Luia: un pistolero
Gilberto Galimberti: il vicesceriffo
Blek Maria Marselli
Vittorio Fanfoni: Angel
Michele Branca
Lorenzo Bruni
Alfonsina Cotugno
Giuseppina Grimaudo
Vincenzo Maggio
Sergio Serafini

Doppiatori italiani

Luigi La Monica: George Hilton
Vittorio Di Prima: Carlos Monzón
Mirella Pace: Malisa Longo
Ivano Staccioli: Benito Stefanelli

FOTO E POSTERS

 

 

 

 

 

Facebooktwittergoogle_pluspinterest