Gli esecutori

Gli esecutori è un film del 1976 diretto da Maurizio Lucidi.

Trama

Tre sconosciuti si impadroniscono di una grossa quantità di eroina nascosta in un crocifisso ligneo giunto dalla Sicilia quale dono del “boss” della droga Salvatore Francesco ai pescatori italiani di San Francisco. Poiché costui si dichiara del tutto estraneo alla vicenda – offeso, anzi, dall’uso sacrilego della sua statua – suo nipote Ulisse si incarica di scoprirne i responsabili. Un viaggio in Sicilia gli consente di dare un nome agli autori del furto e, una volta tornato a San Francisco di rintracciarli con l’aiuto dell’amico Charlie. Misteriosi sicari, però, uccidono i tre uomini: la loro morte consente a Ulisse di recuperare la droga, ma non di accertare per conto di chi avessero agito. La soluzione, finalmente, gli viene da un colloquio col vescovo cattolico di San Francisco, che ben conosce l’immoralità di Salvatore. Sapendo, ora, che all’origine di tutta la vicenda c’è suo zio e che questi gli ha anche ucciso il padre, in Sicilia, Ulisse affronta il “boss” e lo ammazza.

COMPRA DVD ITALIA SU AMAZON

 

Commento

Forse è nostalgia, ma ritengo che questa è una delle produzioni più divertenti per l’Italia negli anni Settanta. Perché è naturalmente il suo genere. Il film è fondamentalmente i persuaders con più violenza e sangue. Roger Moore gioca lo stesso personaggio (più o meno) come nei Persuaders, e Keach sta facendo la parte di Tony Curtis. Sono giovani (durante gli anni Settanta tutti gli attori tra i 40 ei 50 anni eranoi considerati giovani nei film), sensuali, ricchi, intelligenti e divertenti. Moore parla un mezzo-siciliano (che è assurdo, come se Charlton Heston avesse parlato messicano! Beh … sì, lo ha fatto una volta! Mi dispiace!) E Keach è il suo partner mezzo pazzo.

Quando la polizia scopre che ci sono stati droghe  in una croce consegnata dalla Sicilia ad una chiesa a San Francisco, i nostri eroi si trovano coinvolti per trovare i responsabili. Ma non tutti sono quello che sembrano e qualche sconosciuto sta cercando di uccidere tutti coinvolti!

C’è una sensazione spiacevole nel film qualche volta, quando si nota che si tratta di un film di crimini italiani e non di un grosso film di Hollywood. Ma è così ben fatto che lo script non smette mai di far mancare il  fiato. Moore e Keach hanno entrambi abbastanza carisma  per sostenersi reciprocamentee il loro lavoro insieme è meraviglioso. La violenza sadica, i pugni divertenti e gli inseguimenti folli si mescolano insieme, ed è facile capire che questo sia stato un successo enorme in Svezia sia al cinema che in tv.

Le due scene stand-out sono una grande caccia in auto in cui Keach demolisce un trio di auto costose dei truffatori. Una la guida in una  sequenza  indimenticabile a Frisco e la distrugge completamente. Più tardi c’è anche una spettacolare caccia all’ auto con due auto e due grandi camion.

Buon action italiano sorretto da una storia apprezzabile, scene d’azione ben elaborate e soprattutto dalla coppia di protagonisti. Roger Moore è a suo agio come nei vari action americani da lui interpretati e Stacy Keach è una buona spalla, scanzonata e beffarda. Anche le musiche sono degne di nota, così come il cast di caratteristi.

Locations

 

 

Via Nomentana 355 a Roma.

 

Curiosità

 

 

Uscite all’estero

Italy     30 March 1976
Finland     2 July 1976
Sweden     9 August 1976
West Germany     13 August 1976
USA     17 September 1976
Norway     24 September 1976
Turkey     25 October 1976
Denmark     22 November 1976
UK     1977
France     18 May 1977
Yugoslavia     1978
Ireland     20 January 1978
Netherlands     20 July 1978

Titoli all’ estero

The Executioner
Belgium (English title)     The Man from the Organization
Brazil     A Cruz dos Executores
Denmark     Mission: Mafia-korset
Spain     Los ejecutores
Finland (video title)     20 miljoonan kaappaus
Finland (Swedish title)     Specialisterna
Finland     Spesialistit
France (DVD title)     Braquage à 20 Millions
France     L’exécuteur
UK (video title)     The Executors
UK     The Sicilian Cross
Greece     Η συμμορία του Σαν Φραντσίσκο
Greece     Οι εκτελεστές
Greece     Στο σταυροδρόμι των Σικελών
Hungary     A szicíliai kereszt
Ireland (English title)     The Sicilian Cross
Netherlands     The Man from the Organization
Norway     Blåst på 20 millioner
Portugal     Os Executores
Sweden     Blåst på 20 miljoner
Turkey (Turkish title)     Sokak adamlari
Turkey (Turkish title)     Sokaktaki adam
USA     Street People
West Germany     Abrechnung in San Franzisko
West Germany (alternative title)     Opium Road

Il maestro d’armi Remo De Angelis, nella scena dove il sicario spara alla macchina, che si puo’ vedere nel trailer , perse due dita x lo scoppio del vetro. Dai ricordi di Carlotta Bolognini, figlia del produttore Manolo presente nel film “Roger Moore era il Signore più Signore che ho mai conosciuto…il vero gentleman . Ho dei ricordi bellissimi con lui a San Francisco . Durante i cambi di scena giocava sempre ad un gioco che ,all epoca, nn avevo mai visto …il backgammon.”

 

Vota la recensione
[Total: 1 Average: 5]
Story
1
Actors
1
Music
1
Director
1
Average
  Loading, please wait yasr-loader

 

Titolo originale     Gli esecutori
Lingua originale     Italiano
Paese di produzione     Italia
Anno     1976
Durata     95 min
Colore     colore
Audio     sonoro
Genere     poliziesco
Regia     Maurizio Lucidi
Soggetto     Gianfranco Bucceri, Roberto Leoni
Sceneggiatura     Maurizio Lucidi, Gianfranco Bucceri, Roberto Leoni, Ernest Tidyman, Randall Kleiser, Nicola Badalucco
Produttore     Manolo Bolognini, Luigi Borghese
Casa di produzione     Aetos Produzioni Cinematografiche
Distribuzione (Italia)     Agora
Fotografia     Aiace Parolin
Montaggio     Renzo Lucidi
Musiche     Luis Enriquez Bacalov
Scenografia     Gastone Carsetti
Costumi     Adriana Spadaro
Maestro d’ Armi Remo De Angelis

Interpreti e personaggi

Roger Moore: Ulisse
Stacy Keach: Charlie Hanson
Ivo Garrani: Salvatore
Fausto Tozzi: Luigi
Ettore Manni: Francis
Ennio Balbo: Don Giuseppe Continenza
Rosemarie Lindt: donna di Salvatore
Romano Puppo: Fortunato
Peter Martell: Tano
Loretta Persichetti: segretaria
Luigi Casellato: Pete
Franco Fantasia: padre Domenico

 

FOTO E POSTERS

 

 

 

 

Facebooktwittergoogle_pluspinterest