I gringos non perdonano

I Gringos non perdonano (Die schwarzen Adler von Santa Fe) è un film del 1965, diretto da Ernst Hofbauer.

Trama

In un forte militare posto nelle vicinanze di Santa Fè, convergono i coloni dell’intera regione, terrorizzati dalle feroci incursioni degli indiani. Soltanto un facoltoso proprietario di terre sembra per nulla impaurito.

Mentre il comando militare è indeciso sul da farsi, un agente federale ed un coraggioso giornalista, affrontando numerosi rischi a causa dei banditi e degli indiani, riescono a dimostrare che a spingere i pellirosse alla lotta è stato il facoltoso proprietario, il quale ha fatto uccidere alcuni indiani dai suoi uomini travestiti da soldati.

Nel corso di un trasferimento della popolazione del forte sotto la protezione di una sparuta scorta militare, i due amici riescono a convincere dell’esattezza delle loro scoperte il capo indiano, il quale interverrà in difesa della colonna, attaccando banditi e uccidendo il ricco proprietario.

Recensione

Quando i Comacheros alleati con i Navajo vanno sul sentiero di guerra, i coloni si rifugiano nel Forte Eagle Rock comandato dal capitano Jackson (Joachin Hansen). Arriva un misterioso avventuriero che risulta essere un agente sotto copertura di nome Cliff McPherson (Brad Harris). Nel forte ci sono dei turbolenti cowboy che si aggirano liberi attirati da giocatori d’azzardo e tutti i tipi di riff di frontiera. Cliff McPherson presta consigli e supporto e apprende che i Comancheros sono stati provocati da Morton (Werner Peters) che vuole prendere il controllo del petrolio sotto la riserva degli indiani. Nel fortino assediato, lMcPherson si innamora di una bella ragazza, Lana Miller (Olga Schoberová, la moglie di Brad Harris). Seguono le imprese dei due avventurieri, Cliff McPherson / Brad Harris e Blade Carpenter / Horst Frank, che uniscono le forze e tentano di cercare la pace e la giustizia e di restituire tranquillità tra i coloni e le forze armate attaccate dagli indiani e dai teppisti di Morton. Più tardi, militari e coloni vanno in fuga dal forte verso Santa Fe. La McPherson informa Chief Black Eagle (Tony Kendall) del tradimento di Morton e gli indiani combattono per salvare la cavalleria quando gli uomini di Morton (Serge Marquand) attaccano i soldati.

Questo è un Western pieno di azione, odio, gioco di armi, una piacevole storia d’amore … in una parola: emozione; inoltre contiene sequenze d’azione efficaci come le incursioni indiane e molti incendi. È un film a budget medio con attori passabili, tecnici, valori di produzione e risultati ordinari. Naturalmente, ci sono sparatorie rituali tra pistoleri che si affrontano in alcuni duelli rapidi nella moda western accettata. Ha come protagonista Brad Harris che si innamora della bellissima Lana Miller (Olga Schoberová, nella vita reale sposata con Brad Harris).

Brad ha iniziato a fare acrobazie, alla fine degli anni ’50 ha viaggiato in Europa e presto si è ritrovato a lavorare nei film epici di Muscleman come “Sansone”, “Goliath against the giant”, “Furious of Hércules” e alla fine si è spostato negli Spaghetti Western e film di spionaggio . Brad Harris ha sposato la bellissima co-protagonista Olga Schoberová. Olga è diventata il simbolo del sesso ceco perché è stata la prima bellezza della Cecoslovacchia ad apparire su Playboy anche sulla copertina. Dopo aver vinto il ruolo principale in The vendetta di She (1968), la Paramount la ribattezzò Olinka Berova. Lei e Brad Harris hanno una figlia. Olinka ha interpretato diversi film insieme a suo marito Brad, come “Le notti calde di Poppea”, “Kommissar X” e un western intitolato “Massacro a Marble City”. facce familiari di Spaghetti Western come Joseph Egger, Serge Marquand, Pinkas Braun, Lorenzo Robledo ed Ennio Girolami o Thomas Moore, quest’ultimo spesso nei film di Enzo G. Castellari e Horst Frank, che di solito interpretava dei cattivi, qui interpreta un bravo ragazzo. Questo film appartiene a un vasto gruppo di western o coproduzioni tedesche, solitamente girati in Germania, Spagna o Jugoslavia e abitualmente recitato da alcuni sbiaditi attori americani, come ad esempio: “Alla Conquista dell’Arkansas o Conquerors of Arkansas” di Paul Martin interpretato da Brad Harris, Horst Frank, ¨Sien Nanten Ihn Gringo¨ (65) di Roy Rowland con Alexandra Stewart, “La Lunga Strada Della Vendetta o Der Letzle Ritt Nach Santa Cruz” (64) di Rof Olsen con Edmund Purdom e Massacre at Condor Pass (1976) di Peter Schamoni con Stephen Boyd.

La pellicola mostra una colonna sonora clamorosa e inappropriata di Gert Wilden. Colourful Cinematography di Hans Jura, girato a Manzanares Del Real, La Pedriza, dintorni di Madrid e studi della Baviera, Monaco. Il film è stato magistralmente diretto da Ernst Hofbauer (1925-1984), un artigiano che ha diretto tutti i generi di film.

Curiosità

 

 

ENNIO GIROLAMI E’ ACCREEDITATO COME THOMAS MOORE.

Uscite all’estero

West Germany 12 March 1965
Italy 28 August 1965
France 1 May 1966
Spain 25 July 1966 (Barcelona)
Turkey 10 April 1967
Portugal 20 July 1967
UK 1968
Spain 13 May 1968 (Madrid)
Mexico 21 May 1969

Titoli all’ estero

(original title) Die schwarzen Adler von Santa Fe
Brazil A Águia Negra de Santa Fé
Spain Las águilas negras de Santa Fe
France Les aigles noirs de Santa Fé
Italy I Gringos non perdonano
Mexico Masacre
Portugal As Águias Negras de Santa Fé
Turkey (Turkish title) Gringo, Daglarin belalisi
USA Black Eagle of Santa Fe
West Germany (working title) Santa Fe

Locations

 

 

Girato a Manzanares Del Real, La Pedriza, dintorni di Madrid e studi della Baviera, Monaco

Vota la recensione
[Total: 1 Average: 5]
Story
1
Actors
1
Music
1
Director
1
Average
  Loading, please wait yasr-loader

Titolo originale Die schwarzen Adler von Santa Fe
Lingua originale tedesco
Paese di produzione Germania Ovest, Italia, Francia
Anno 1965
Durata 91 min
Rapporto 2,35 : 1
Genere western
Regia Ernst Hofbauer (versione tedesca), Alberto Cardone (firma la versione italiana come Albert Cardiff)
Soggetto Jack Lewis, Valerie Bonamano
Sceneggiatura Jack Lewis, Valerie Bonamano
Produttore Wolf C. Hartwig
Casa di produzione Constantin Film Produktion, Rapid Film, Metheus Film, Société Nouvelle de Cinématographie
Distribuzione (Italia) Imperialcine
Fotografia Hans Jura
Montaggio Herbert Taschner
Musiche Gert Wilden
Scenografia Jan Zázvorka

Interpreti e personaggi

Brad Harris: Cliff McPherson
Horst Frank: Blade Carpenter
Tony Kendall: Aquila Nera
Ennio Girolami: Slim James (con il nome Thomas Moore)
Joachim Hansen: il capitano Jackson
Pinkas Braun: Gentleman
Werner Peters: Morton
Helga Sommerfeld: Cora Morton
Edith Hancke: Alice
Olga Schoberová: Lana Miller (con il nome Olly Schoberova)
Serge Marquand: Blacky James
Joseph Egger: Buddy (con il nome Josef Egger)
Jacques Bézard: Pasqual (con il nome Jakie Bezard)
Annie Giss:
Ángel Ortiz: il sergente (non accreditato)
Lorenzo Robledo: il messaggero (non accreditato)

Doppiatori italiani

Giuseppe Rinaldi: Brad Harris
Sergio Graziani: Horst Frank
Luciano De Ambrosis: Tony Kendall
Gianfranco Bellini: Enio Girolami
Massimo Turci: Joachim Hansen
Carlo Romano: Werner Peters
Gianni Bonagura: Pinkas Braun
Rita Savagnone: Helga Sommerfeld
Melina Martello: Olga Schoberová
Renato Turi: Serge Marquand
Lauro Gazzolo: Joseph Egger
Cesare Barbetti: Jacques Bézard

FOTO E POSTERS

 

 

 

 

Facebooktwittergoogle_pluspinterest

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi