I vendicatori dell’ Ave Maria

I vendicatori dell’Ave Maria è un film del 1970, diretto da Bitto Albertini.

Trama

Nella California, già in preda alla febbre dell’oro, una troupe di saltimbanchi assiste, nel villaggio di Goldfield, a una rapina alla banca, compiuta da banditi messicani.

Ferito, uno di questi resta sul terreno: si scopre, allora, che il bandito è invece uno yankee, John Parker, figlio di un ricco proprietario terriero della zona.

Finito in prigione, il giovane viene liberato dal padre che, dopo aver ucciso, coi suoi uomini, lo sceriffo Wilson e sterminata la sua famiglia tenta di incolpare i messicani.

Riusciti a salvare dal massacro la giovane Katie, figlia di Wilson, i saltimbanchi si adoperano dapprima per proteggerla da Parker – il quale per poter meglio attuare il disegno di impadronirsi di una miniera appartenente a uno zio della ragazza, si è autonominato sceriffo – e, successivamente, alleatisi con un ribelle messicano, Pedro Serrano, riescono a sconfiggere definitivamente l’avido proprietario, eliminandolo assieme alla sua banda. Tornata la pace a Goldfield, i saltimbanchi l’abbandonano, conducendo Katie con loro.

Recensione

 

 

Le bizzarrie nello spaghetti western sono all’ordine del giorno. Una di queste è per esempio il campionario di gadgets jamesbondiani di cui sono dotati certi personaggi come Sartana, o il Generale di Lee Van Cleef. Altra bizzarria è tutta l’iconografia del gioco, dalle carte ai trucchi, ai colori e alle illusioni da trompe l’oeil. Per non parlare dell’immaginario funerario che imperversa in molti titoli. Altra bizzarria è quella che interessa anche questo divertente film di Bitto Alberti: il circo. Nonostante il titolo, “I Vendicatori dell’Ave Maria”, facesse presagire storie disperate di vendetta al calar del sole, il film è tutt’altro. Solare, divertente, movimentato, scazzottato.

 

C’è una bella figura di cattivo, quella di Alberto Farnese, ma per il resto non si segnala nulla di avvincente. Il trio protagonista è invece ciò che fa più “cult” nel film. I tre acrobati del circo Splendor sono Pietro Torrisi e Alberto Dell’Acqua, già cascatori di successo, e Tony Kendall che risponde al nome di Luciano Stella, e che stuntman non è, però se la cava. Lui è il protagonista, se vogliamo, del film, mentre gli altri due (Torrisi attore proprio non è; Dell’Acqua invece se la cava) ravvivano le scene d’azione con le loro performance da controfigure.

Nel cast pure Spartaco Conversi nel ruolo di un simpatico direttore di circo.
La storia non è nuova: in un paese c’è un uomo potente (Farnese) che detta la sua legge. Interessante la persecuzione, anche psicologica, verso i messicani, ma purtroppo è solo accennata. Il film può essere divertente, ma da uno spaghetti western vogliamo altro. Vogliamo qualcosa di più.

Curiosità

 

 

 

BITTO ALBERTINI SI E’ FIRMATO CON LO PSEUDONIMO DI AL ALBERT.- LUCIANO STELLA E’ ACCREDITATO COME TONY KENDALL, PIETRO TORRISI COME PETER THORRYS, ALBERTO FARNESE COME ALBERT FARLEY, MARIA LUISA GENTILINI COME HELEN PARKER.- LE MUSICHE DI RUSTICHELLI, SAVINA E FERRIO ERANO GIA’ STATE COMPOSTE PER ALTRI FILM.

Distribuito dalla FIDA il 24 settembre 1965.

Uscite all’estero

Italy 15 October 1970
Iran 28 July 1971
Finland 21 July 1972
Norway 5 October 1972 (Oslo)
Denmark 8 February 1974
Germany 20 September 2005 (TV premiere)

Titoli all’ estero

Brazil Os Pistoleiros do Por do Sol
Canada (French title) Les vengeurs de l’Ave Maria
Germany Ein Zirkus und ein Halleluja
Denmark Vestens lovløse brødre
Spain Los vengadores del Ave María
Finland Ave Maria, Lännen rämäpäät
Finland Kosto aamun koitteessa
UK (new title) Twilight Avengers
Iran (Persian title) Modafeyin
Norway Hevn ved morgengry
Portugal Os 4 Justiceiros
USA Fighters from Ave Maria
USA Twilight Avengers
Yugoslavia (Serbian title) Otimaci zlatnog rudnika

Locations

 

 

 

Vota la recensione
[Total: 0 Average: 0]
Story
0
Actors
0
Music
0
Director
0
Average
  Loading, please wait yasr-loader

Titolo originale: I vendicatori dell’Ave Maria
Paese di produzione Italia
Anno 1970
Durata 86 min
Genere western
Regia Bitto Albertini
Soggetto Bitto Albertini
Sceneggiatura Bitto Albertini
Produttore Lucio Marcuzzo
Produttore esecutivo Lucio Marcuzzo
Casa di produzione Caravel Film, Produzioni Atlas Consorziate
Distribuzione (Italia) Indipendenti regionali
Fotografia Antonio Modica
Montaggio Luigi Scattini
Effetti speciali Paolo Ricci
Musiche Bixio Sam
Scenografia Franco Fontana
Costumi Anna Mayer

Interpreti e personaggi

Tony Kendall: John
Peter Thorrys: Sam
Alberto Dell’Acqua: Pete
Ida Meda: Cathy Wilson
Helen Parker: la tata di Cathy
Spartaco Conversi: il padre
Attilio Dottesio: lo sceriffo Ferguson
Albert Farley: John Parker
Remo Capitani: Pedro Serrano
Arrigo Peri: Stafford

Doppiatori italiani

Pino Locchi: John
Pino Colizzi: Sam
Roberto Chevalier: Pete
Serena Verdirosi: Cathy Wilson
Bruno Persa: il padre
Carlo Alighiero: lo sceriffo Ferguson
Luigi Vannucchi: John Parker
Arturo Dominici: Pedro Serrano
Gino Baghetti: Stafford

FOTO E POSTERS

 

 

 

Facebooktwittergoogle_pluspinterest

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi