Il Corriere – The Mule

Il corriere – The Mule (The Mule) è un film del 2018 diretto da Clint Eastwood.

Il film è basato sulla storia vera di Leo Sharp, un veterano della seconda guerra mondiale che negli anni ottanta divenne uno spacciatore di droga e corriere per il cartello di Sinaloa, interpretato dallo stesso Eastwood, raccontata dal giornalista Sam Dolnick nell’articolo del New York Times The Sinaloa Cartel’s 90-Year-Old Drug Mule.

Oltre a Eastwood, fanno parte del cast principale Bradley Cooper, Laurence Fishburne, Michael Peña, Dianne Wiest e Andy García.

Trama

Il Corriere – The Mule, il film diretto da Clint Eastwood, vede protagonista l’ottantenne Earl Stone (Eastwood).

Costretto a chiudere la sua attività imprenditoriale, Stone si ritrova solo e senza soldi. La sua unica possibilità di salvezza sembra legata a un lavoro che gli viene offerto, un lavoro per il quale è richiesta unicamente l’abilità di guidare una macchina.

Il compito sembra dei più semplice, ma, a sua insaputa, Earl è appena diventato il corriere della droga di un cartello messicano.
Earl è molto bravo nel suo nuovo lavoro, talmente bravo che il volume di carico che trasporta aumenta sempre più, tanto che alla fine gli viene dato un assistente (Ignacio Serricchio), che ha il compito di aiutarlo ma anche di controllarlo.

Questi non è però l’unico a tenere d’occhio Earl: anche l’efficiente agente anti-droga della DEA Colin Bates (Bradley Cooper) tiene al centro del suo radar questo misterioso e anziano nuovo “mulo” della droga.

E anche se i problemi economici di Earl appartengono ormai al passato, gli errori commessi affiorano, portandolo a chiedersi se riuscirà a porvi rimedio prima che venga acciuffato dalla legge o, peggio ancora, da qualcuno del cartello stesso.

Recensione

 

 

Clint Eastwood è un attore e regista meraviglioso. Racconta la storia di un uomo di 90 anni che affronta problemi di denaro e familiari. Tuttavia, quando comincia a lavorare per le persone sbagliate, potrebbe ricevere denaro in modo che possa godersi la vita, ma le conseguenze alla fine lo colpiranno duramente.

Il corriere si pone in alto con i suoi film migliori come Million Dollar Baby, Unforgiven, Letters from Iwo Jima, American Sniper e Mystic River. Per Clint all’età di 88 anni, è difficile immaginare che gli siano rimasti molti altri grandi film, ma in ogni caso esce dalla scena sicuramente con un capolavoro!

Scritto da Nick Schenk e diretto e interpretato da Clint Eastwood, The Mule (2018) è stato ispirato da un articolo del New York Times intitolato “Il corriere della droga di 90 anni del cartello di Sinaloa” di Sam Dolnick. The Mule utilizza eventi veri per inquadrare una storia molto più avvincente. Questo film è un ricco arazzo di trionfo e tragedia, umorismo e tristezza, e il senso di colpa e il perdono.

Earl Stone (Clint Eastwood) è un florido orticoltore a Peoria, nell’Illinois, ma negligente nei confronti della sua famiglia. Si ritrova allontanato dalla moglie Mary (Dianne Wiest) e dalla figlia Iris (Alison Eastwood), ma è ancora ammirato dalla nipote Ginny (Taissa Farmiga). Mary e lui divorziano, e dopo aver fallito nell’abbracciare l’era digitale, gli affari di Stone crollano rovinosamente. Accetta una misteriosa offerta per consegnare un pacco dal Messico a Chicago. Con il suo reddito ritrovato, ricostruisce il VFW locale dopo un incendio e aiuta a pagare le lezioni di cosmetologia della nipote. Nel frattempo, frustra il suo gestore di cartello, Julio (Ignacio Serricchio) con il suo comportamento imprevedibile.

Il Corriere è liberamente ispirato alla vita di Leo Sharp, un veterano della Seconda Guerra Mondiale, orticultore di Detroit e agricoltore a mezza giornata che ha iniziato a lavorare come corriere della droga per il cartello Sinaloa dopo che la sua attività è finita male. La sua vita da criminale lo ha reso milionario. Sharp è stato finalmente catturato nel 2011 all’età di 87 anni, dichiarato colpevole di cospirazione per droga, e ha scontato un anno di prigione prima di essere rilasciato a causa della sua salute in declino. È morto a dicembre 2016.

La maggior parte degli eventi che descrivono la vita familiare di Earl Stone non erano basati sulla sua controparte storica. Sharp aveva una moglie e tre figli ed era ancora sposato quando morì. I registi hanno cambiato gli anni in cui si sono svolti gli eventi e cambiato lo stato di residenza di Sharp dal Michigan all’Illinois. Questi cambiamenti, in particolare quando si tratta della vita personale del personaggio principale, hanno sostanzialmente migliorato la storia e aggiunto profondità, dramma e sostanza necessari. I registi non avevano intenzione di raccontare la storia di Leo Sharp; l’hanno usato come trampolino di lancio per raccontare la loro.

Il film ha guadagnato $ 17,5 milioni nel suo weekend di apertura (finendo secondo al botteghino). Con quello che potrebbe essere il suo ultimo film, l’ottantottenne Clint Eastwood si ricordera’ come uno dei più grandi attori e registi del nostro tempo.

Curiosità

 

 

Il film è stato ispirato dalla storia di Leo Sharp, un veterano della seconda guerra mondiale nei suoi 80 anni che divenne il più antico e prolifico corriere della droga per il cartello di Sinaloa.

Il 10 dicembre 2018, Clint Eastwood è stato fotografato alla premiere di Los Angeles del film con la figlia segreta Laurie. Si identificava con i fotografi come “Laurie Eastwood”. Il giorno dopo, Alison Eastwood ha confermato su Instagram che Laurie è la sua sorellastra. Si ritiene che Laurie sia la figlia di Eastwood, nata a Washington, che è stata lasciata in adozione nel 1954, come sostenuto dal biografo Patrick McGilligan nel libro pesantemente soppresso “Clint: The Life and Legend” (1999) – un’affermazione che nessun media avrebbe ripreso al tempo. Clint ha impiegato 64 anni per riconoscere Laurie.

L’uscita di Ore 15:17 – Attacco al treno (2018) e questo film segnano l’ottava volta in cui Clint Eastwood ha diretto due lungometraggi per l’uscita in un solo anno. Gli altri anni furono il 1973, il 1982, il 1990, il 1997, il 2006, il 2008 e il 2014.

L’inclusione di Yves Bélanger come direttore della fotografia ha segnato la prima volta in cui Clint Eastwood non ha lavorato con Tom Stern come direttore della fotografia per un lungometraggio in diciotto anni. Stern ha lavorato come sceneggiatore in diversi film di Eastwood dagli anni Ottanta ai primi anni del 2000, prima di essere promosso direttore della fotografia in tutti i lungometraggi sceneggiati di Eastwood, a partire da Debito di sangue (2002) (primo credito cinematografico di Stern) a Ore 15:17 – Attacco al treno (2018) (film di Eastwood del 2018).

Questa è stata la seconda collaborazione tra Clint Eastwood e Bradley Cooper dopo American Sniper (2014).

Questa è stata la seconda collaborazione del regista Clint Eastwood con Laurence Fishburne. Eastwood in precedenza ha diretto Fishburne in Mystic River (2003).

Questa non e’ stata l’unica volta in cui Clint Eastwood ha interpretato un “corriere”. Lo ha fatto anche in Gli avvoltoi hanno fame (1970).

Verso la fine del trailer del film uscito il 4 ottobre 2018, si può ascoltare un estratto da “Rhapsody on a Theme by Paganini” di Sergei Rachmaninoff.

Questo segna il quarto film dell’attrice Alison Eastwood sotto la direzione del padre Clint Eastwood.

Il personaggio di Clint Eastwood Earl Stone attraversa un fast food chiamato “Gunny’s Burgers”. Clint Eastwood ha interpretato il ruolo di Gunnery Sgt. Thomas Highway ha soprannominato “Gunny” nel film del 1986 Heartbreak Ridge, diretto anche da Eastwood.

Uscite all’estero

USA     10 December 2018     (Los Angeles) (premiere)
Canada     14 December 2018
USA     14 December 2018
Argentina     3 January 2019
Hungary     3 January 2019
Lithuania     4 January 2019
Denmark     10 January 2019
Singapore     10 January 2019
Norway     11 January 2019
Spain     18 January 2019
France     23 January 2019
Australia     24 January 2019
UK     25 January 2019
Ireland     25 January 2019
Mexico     25 January 2019
Sweden     25 January 2019
Germany     31 January 2019
Portugal     31 January 2019
Italy     7 February 2019

Titoli all’ estero

(original title)     The Mule
Argentina     La mula
Brazil     A Mula
Estonia     Muul
France     La mule
Hungary     A csempész
Italy     Il corriere – The Mule
Lithuania     Narkokurjeris
Mexico     La mula
Poland     Przemytnik
Portugal     Correio de Droga
Russia     Наркокурьер
Spain     Mula
Ukraine     Наркокур’eр
USA     The Mule

Locations

 

 

Shaw’s Sunshine Gardens, 3096 Lumpkin Park Dr, Augusta, Georgia, USA
(Floral Garden)

Saint Paul’s Church 605 Reynolds St, Augusta, Georgia, USA
(Wedding Reception)

The Augusta Museum of History, Augusta, Georgia
(Graduation)

1317 Merry Street Augusta, Georgia, USA
(Mary’s House)

First Community Bank, 771 Broad St, Augusta, Georgia, USA
(Bank)

Bethlehem Advent Christian Church, 1815 Central Ave, Augusta, Georgia, USA
(Funeral)

North Dekalb Mall, 2050 Lawrenceville Hwy, Decatur, Georgia, USA

1998 Fenwick Street, Augusta, Georgia, USA
(Ginny’s house)

Bambinelli’s Italian Restaurant, 3202 Northlake Pkwy NE, Atlanta, Georgia, USA

Shane’s Rib Shack, 2136 GA-155 N, McDonough, Georgia, USA

Kenney Askew Park, 1080 Univeter Rd, Canton, Georgia, USA

Las Cruces, New Mexico, USA

Vota la recensione
[Total: 1 Average: 5]
Story
1
Actors
1
Music
1
Director
1
Average
  Loading, please wait yasr-loader

Titolo originale    The Mule
Lingua originale    inglese
Paese di produzione    Stati Uniti d’America
Anno    2018
Durata    116 min
Rapporto    2.39 : 1
Genere    thriller, drammatico, poliziesco
Regia    Clint Eastwood
Sceneggiatura    Nick Schenk
Produttore    Clint Eastwood, Dan Friedkin, Bradley Thomas, Tim Moore, Kristina Rivera, Jessica Meier, Jilian Apfelbaum
Produttore esecutivo    Aaron Gilbert, David Bernad, Ruben Fleischer, Todd Hoffman
Casa di produzione    Malpaso Productions, Imperative Entertainment
Fotografia    Yves Bélanger
Montaggio    Joel Cox
Musiche    Arturo Sandoval
Scenografia    Kevin Ishioka

Interpreti e personaggi

Clint Eastwood: Earl Stone
Bradley Cooper: Colin Bates
Laurence Fishburne:
Michael Peña: Trevino
Dianne Wiest: Mary
Andy García: Laton
Alison Eastwood: Iris
Taissa Farmiga: Ginny
Ignacio Serricchio as Julio

 

FOTO E POSTERS

 

 

Facebooktwittergoogle_pluspinterest