L.A Confidential

L.A. Confidential è una pellicola cinematografica del 1997 diretto da Curtis Hanson con Russell Crowe, Guy Pearce e Kevin Spacey. Il soggetto è tratto dall’omonimo romanzo di James Ellroy, con sceneggiatura di Brian Helgeland e Curtis Hanson.

Guarda Film e Serie Tv preferite su tutti i dispositivi su Amazon Prime Video

amazon3pbannera

 

 

 

 

 

 

 

 

Il gruppo di interpreti comprende anche Kim Basinger, nei panni di Lynn Bracken, una prostituta d’alto bordo sosia dell’attrice Veronica Lake; Danny DeVito, nelle vesti di Sid Hudgens, che tramite il giornale scandalistico da lui diretto, Hush-Hush, ci mostra la Los Angeles degli anni Cinquanta, la città degli angeli e dei sogni torbida con un fondo dominato da malavitosi come Mickey Cohen (Paul Guilfoyle); infine, James Cromwell, che interpreta il capitano della polizia Dudley Smith.

Il film, che è stato presentato in concorso al 50º Festival di Cannes , ripercorre anche avvenimenti realmente avvenuti e tristemente noti come il Natale di sangue del 1951. Nel 2015 è stato scelto per la conservazione nel National Film Registry della Biblioteca del Congresso degli Stati Uniti.

Trama

Los Angeles, inizio anni ’50. Tre agenti di polizia, Bud White, Ed Exley e Jack Vincennes, hanno modi molto diversi di far rispettare la legge: Exley, figlio di un detective ucciso in servizio da un criminale impunito, ambisce a superare la fama del padre, ma è anche irreprensibile e ligio al dovere; White, che a dodici anni ha assistito alla morte della madre per mano del padre, ha il pallino di aiutare le donne e ricorre spesso alla violenza; Vincennes è un investigatore della squadra antidroga (gli altri due lavorano alla Omicidi) che lavora anche come consulente tecnico per la serie televisiva Lampi di Gloria, un dramma poliziesco di successo.

White, nella sua ossessiva caccia ai picchiatori di donne, si imbatte in Leland “Buzz” Meeks, un ex poliziotto che lavora come autista del ricco Pierce Patchett. A seguito del “Natale di sangue”, un episodio di brutalità poliziesca avvenuto la vigilia di Natale in carcere contro alcuni messicani, White e il suo compagno Dick Stensland vengono licenziati dal corpo della polizia con la testimonianza da parte di Exley, che White inizia a odiare. Tuttavia White ottiene nuovamente il distintivo per mano del capitano della polizia Dudley Smith, che si serve di lui per malmenare i criminali provenienti dall’estero che tentano di prendere il controllo della malavita organizzata di Los Angeles dopo l’arresto di Mickey Cohen, il quale ha lasciato un vuoto di potere.

Quando Stensland viene trovato morto tra le vittime del caso del Nite Owl, una caffetteria in cui è stata commessa una strage, White assume personalmente l’indagine e cerca di far luce sul caso, unendo le forze con Vincennes, il quale è alla ricerca di un grosso successo professionale per risollevarsi alla degradazione inflittagli per aver preso parte al pestaggio del Natale di sangue. Vincennes collabora anche con il giornale scandalistico Zitti-Zitti, diretto da Sid Hudgens, il quale lo paga per seguire gli arresti delle celebrità, che attirano più lettori; Hudgens ha scoperto che il procuratore distrettuale Ellis Loew è gay e tenta di esporlo e fare scandalo avvicinandogli l’attore bisessuale Matt Reynolds; tuttavia, quando Vincennes scopre che Reynolds è stato assassinato, si tenta di risolvere il caso e risalire all’omicida.

Intanto, tre pregiudicati afroamericani accusati della strage del Nite Owl vengono uccisi da Exley durante una sparatoria. Benché il caso del Nite Owl sembri il risultato di una semplice rapina, Exley e White, nelle loro indagini separate, scoprono molti indizi che suggeriscono corruzione nel corpo della polizia; tra le vittime del Nite Owl, White riconosce una ragazza, Susan Lefferts, che aveva visto in macchina la notte in cui incontrò Meeks e Patchett: White risale a Patchett, il quale gestisce il Fleur-de-Lis, un notevole giro di prostitute che sottopone a operazioni chirurgiche per farle assomigliare a dive del cinema (Susan aveva l’aspetto di Rita Hayworth). White inizia una relazione con Lynn Bracken, una delle prostitute di Patchett, che ha le sembianze di Veronica Lake, e in seguito scopre il cadavere di Meeks, nascosto nello scantinato della madre di Susan.

Quando Vincennes riporta le sue scoperte e connessioni tra il caso del Nite Owl e l’omicidio di Reynolds al capitano Smith, questi si rivela essere il vero colpevole, in quanto aveva incaricato due suoi scagnozzi di compiere la strage per uccidere Stensland e impossessarsi dell’eroina che questi aveva ottenuto uccidendo Meeks, che a sua volta si era impossessato di una partita di droga di Cohen. Smith uccide Vincennes e in seguito usa Hudgens e Lynn per fare in modo che questa amoreggi con Exley, mostrando poi le foto di loro due a White, che va su tutte le furie. Convinto che White ucciderà Exley, Smith fredda Hudgens. White raggiunge Exley alla stazione di polizia e si mette a picchiarlo, ma alla fine Exley riesce a fermarlo facendogli capire che Smith è corrotto e lo sta usando per i suoi scopi.

Exley e White uniscono le forze per fermare Smith e ottengono prove interrogando il procuratore distrettuale, indotto al silenzio da Smith grazie all’affare scandaloso con Reynolds, che il capitano corrotto aveva ottenuto tramite Hudgens. In seguito Exley, e White trovano Patchett morto, ucciso simulando un suicidio; questo perché Smith vuole prendere il posto lasciato da Cohen: tutti gli omicidi avevano infatti lo scopo di sistemare quanto lasciato in sospeso e di eliminare tutti coloro che avrebbero potuto inchiodare alle proprie responsabilità il poliziotto corrotto. Infine Exley e White attirano gli sgherri di Smith in una trappola e, al termine di una sparatoria, riescono a ucciderli tutti, finché Smith non li raggiunge e spara a White. Rimasto solo con Exley e con la polizia in arrivo, Smith gli consiglia di stare al gioco, ma Exley lo uccide non appena Smith gli volta le spalle.

Consci del fatto che se Exley testimoniasse rivelando a tutti i crimini di Smith avrebbe rovinato l’immagine della polizia di Los Angeles, i funzionari accettano di riconoscergli un encomio pur di mantenere il silenzio, e così Smith viene considerato un poliziotto morto eroicamente in una sparatoria, mentre Exley riceve una medaglia al valore per i propri servizi. Insignito dell’onorificenza, Exley incontra Lynn, che ha abbandonato la sua professione per stare con White, sopravvissuto alla sparatoria ma incapace di parlare; i tre quindi si salutano e si separano: Exley rimane a Los Angeles, mentre Lynn e White si recano in Arizona, Stato natale della donna.

 

Recensione

 

 

Dai ad un regista una collezione di grandi attori con una grande storia su cui lavorare e si rischia di ottenere qualcosa di speciale. Questo è il caso di L.A. Confidential. I nomi in grassetto saltano fuori dalla pagina … Kevin Spacey, Russell Crowe, Kim Basinger, Danny DeVito, James Cromwell e, nel suo primo grande ruolo, Guy Pearce.

Questa storia ha luogo negli anni ’50 a Los Angeles, ma questo è un aspetto di L.A. che molti non riescono a vedere. Dietro a tutto il glamour hollywoodiano L.A. ha un aspetto squilibrato che sarà al centro di questa storia. Al centro del film ci sono tre poliziotti che apparentemente dovrebbero lavorare insieme ma che si occupano di dispensare la giustizia in modi molto diversi. Crowe interpreta la testa calda aggressiva Bud White. Spacey è Jack Vincennes, che è più orgoglioso del suo lavoro di consigliere in un famoso film poliziesco televisivo che nel suo vero lavoro di polizia. E Pearce interpreta Edmund Exley, un giovane emergente del dipartimento che tratta i casi scientificamente come un libro. Come vedremo presto, Exley è piuttosto singolare in un dipartimento di polizia di Los Angeles che crede nel fare tutto ciò che è necessario per rendere i colpevoli alla giustizia. Anche se questo significa diventare un po ‘colpevoli.

Il film inizia a funzionare alla grande con un massacro in un bar. Sembra un caso normale e asciutto ma le apparenze iniziali possono ingannare. Presto White, Vincennes ed Exley si troveranno coinvolti in un labirinto di bugie, inganni e misteri. Sarà un grande test per questi uomini molto diversi in quanto sembra possano aver bisogno dell’altrui talento unico per risolvere questo puzzle. Un pezzo importante del puzzle è Lynn Bracken, una ragazza di alta classe interpretata da Kim Basinger. Legando insieme molte delle trame di questa complessa storia, lo scrittore di pettegolezzi Sid Hudgens viene interpretato con la dovuta delicatezza da Danny De Vito. E sullo sfondo tutto il tempo è il misterioso capitano Dudley Smith, interpretato da Cromwell. Ecco un uomo che crede nel rendere i colpevoli alla giustizia con ogni mezzo necessario. Va tutto bene se sai chi sono i colpevoli ma in L.A. Confidenzial non sei mai abbastanza sicuro a chi credere. Lo spettatore indovina insieme agli investigatori sullo schermo. E alla fine tutto si riunisce e ripaga brillantemente.

Crowe ha dato una performance corroborante a Bud White, un uomo che sa di non essere molto intelligente e aver fatto affidamento ai muscoli per tutta la vita. Ma mentre il film progredisce, lo guardi mettere da parte la sua forza e diventare autosufficiente, invece di essere puramente muscolare per la causa della giustizia, che è diventata oscura perché ha dovuto ricorrere a un metodo violento e debitamente immorale per preservare la pace a Los Angeles. Eppure, mentre ci fa mettere in dubbio se sta per finire dalla parte del bene o del male per la fine del film incerta, entriamo abbastanza in empatia con lui per sperare che si riscatti alla fine.

Pearce interpreta Ed Exley come un uomo interamente dedito al più puro mezzo di giustizia. Mentre segue suo padre nella stessa professione, i suoi obiettivi sono unici; per sostenere la legge senza doversi piegare o farsi corrompere. Eppure, le sue buone aspirazioni sono certamente fuori luogo nell’organizzazione corrotta della polizia di quel tempo. Diventa lentamente attratto dall’innesto. Diventa affamato di gloria, tirando le stringhe che ha per essere promosso o essere visto in una buona luce dalla stampa. E così, per tutto il film, si sforza di superare la natura istintiva dell’uomo per raggiungere il potere e la gloria. Lui non è perfetto. Ma almeno cerca di esserlo.

E probabilmente la migliore interpretazione del film arriva da Spacey. Qui vediamo cosa potrebbe essere diventato Exley in pochi anni se non fosse stato attento. Jack Vincennes ha ceduto alla chiamata del dio denaro e allo status di celebrità. A lui non importa minimamente del dovere o della giustizia. Tutto diventa semplicemente una questione di vanità. La performance di Spacey è indiscutibilmente la migliore, perché è uno di quegli attori che non deve cercare di comunicare le sue emozioni per trasmetterle. Ho dovuto guardare questo film più volte per capire l’impatto del suo ruolo e assorbire completamente il suo personaggio. I suoi momenti chiave nel mezzo del film sono assolutamente indimenticabili. Quando fissa lo specchio del bar dopo aver ricevuto il biglietto da cento dollari, quella scena è un punto di svolta per il personaggio. E fu in grado di trasmettere il messaggio di quella scena senza dire una cosa. E anche, quando gli è stato chiesto perché è diventato un poliziotto, la consegna di quella linea di dialogo successiva, proprio quella, è stata degna di Oscar da sola.

L.A. Confidential è prima di tutto una grande storia, con molti colpi di scena affascinanti lungo la strada. Il film funge anche da vetrina per alcuni dei migliori talenti della recitazione di questa generazione. Ognuno dei personaggi principali è straordinariamente unico e ciascuno degli attori coinvolti fa un lavoro fantastico nel dar vita a quei personaggi. Questi sono personaggi complessi in una storia complessa.

L.A. Confidential è il film investigativo più elegante, intrigante, provocante e sexy mai realizzato nella storia dei film polizieschi.

Curiosità

 

 

Secondo Guy Pearce nel commento in DVD, ha assistito a uno spettacolo di James Ellroy nella sua città natale, Melbourne, in Australia, mentre il film era in pre-produzione. Pearce nota che durante una sessione di domande e risposte successiva alla performance di Ellroy, un membro del pubblico ha chiesto se uno qualsiasi dei libri di Ellroy sarebbe mai stato adattato al film. Ellroy ha risposto che non solo era L.A. Confidential in pre-produzione, ma due film nativi australiani (Pearce e Russell Crowe) sono stati scritturati nel film. Il pubblico scoppiò a ridere, pensando che Ellroy stesse facendo uno scherzo ironico sul pubblico nominando a caso due attori locali e affermando di essere stati scelti per un film hollywoodiano di grosso budget. Pearce, che era seduto tra il pubblico, era mortificato. Fu solo un anno dopo che il pubblico apprese che Ellroy, in realtà, stava dicendo la verità.

James Ellroy descrive il personaggio di Bud White come il più grande poliziotto della forza di Los Angeles. Notando che era bassino, Russell Crowe decise di trasferirsi in un appartamento così piccolo, che dovette schansarsi per entrare nelle porte e riuscì a malapena a reggersi in piedi. Crowe ha detto che questo ha funzionato facendolo sentire un “gigante” quando è arrivato sul set per girare.

Kim Basinger ha rifiutato il ruolo di Lynn Bracken tre volte prima di dire finalmente di sì. È stata la prima e unica scelta del regista Curtis Hanson.

Curtis Hanson non voleva che il film fosse eccessivamente nostalgico, quindi il cineasta Dante Spinotti l’ha girato come un film contemporaneo e utilizzava un’illuminazione più naturalistica, rispetto a un film noir classico. Ha detto a Spinotti e alla scenografa del film Jeannine Oppewall di prestare molta attenzione ai dettagli del periodo, ma per poi “mettere tutto sullo sfondo”.

A Guy Pearce non piaceva Ed Exley quando aveva letto per la prima volta la sceneggiatura, poiché sentiva che il personaggio era eccessivamente ipocrita.

James Ellroy ha descritto la performance di Kevin Spacey di Jack Vincennes come “Alcuni dei migliori sguardi che io abbia mai visto sullo schermo”.

Il personaggio della vittima dello stupro Inez Soto ha un ruolo molto più grande nel romanzo. Lì, Inez è la ragazza su cui competono Bud ed Exley.

Kevin Spacey ha chiesto a Curtis Hanson di voler interpretare il ruolo di Jack Vincennes se avesse realizzato il film negli anni ’50, aspettandosi che il regista dicesse qualcuno come William Holden. È rimasto piuttosto sorpreso quando Hanson ha detto Dean Martin, citando una delle sue foto più serie, Qualcuno verrà (1958), come un esempio di attore usato bene.

I dirigenti dello studio erano categoricamente contrari all’idea di fondere due non americani (Russell Crowe e Guy Pearce) in un pezzo d’epoca americano. Pearce e Crowe sono australiani. Oltre alle loro origini nazionali, sia Crowe che Pearce erano relativamente sconosciuti in Nord America, e c’era ugualmente preoccupazione per la mancanza di star del cinema nei ruoli principali.

A Guy Pearce non piaceva il poliziotto con cui aveva a che fare, trovandolo razzista. Ottenne di più dai film di addestramento della polizia degli anni ’50, che mostravano il tipo di rigidità che stava cercando di portare al suo personaggio.

La sceneggiatura ha attraversato sette bozze prima che Curtis Hanson si sentisse abbastanza sicuro da permettere a James Ellroy di vederlo.

Russell Crowe ha basato la sua interpretazione su quella di Sterling Hayden in Rapina a mano armata di Stanley Kubrick (1956) “per quella mascolinità virile che è uscita dalla seconda guerra mondiale”.

Prima che iniziassero le riprese, Curtis Hanson portò Russell Crowe e Guy Pearce a Los Angeles per due mesi per immergerli nella città e nel periodo. Ha anche portato loro degli allenatori dialettali e li ha presentati ai poliziotti della vita reale.

Uscite all’estero

France     14 May 1997     (Cannes Film Festival)
Canada     5 September 1997     (Toronto International Film Festival)
Canada     18 September 1997     (Cinefest Sudbury International Film Festival)
USA     19 September 1997
France     8 October 1997
Israel     16 October 1997     (Haifa Film Festival)
Sweden     17 October 1997
Philippines     29 October 1997
Australia     30 October 1997
Denmark     31 October 1997
Finland     31 October 1997
UK     31 October 1997
Ireland     31 October 1997
Belgium     5 November 1997
Argentina     6 November 1997
Brazil     7 November 1997
Spain     7 November 1997
Italy     7 November 1997
Hong Kong     13 November 1997
New Zealand     13 November 1997
Slovenia     13 November 1997
Iceland     14 November 1997
Portugal     14 November 1997
South Africa     14 November 1997
Netherlands     20 November 1997
Singapore     20 November 1997
Poland     21 November 1997
Uruguay     21 November 1997
Greece     28 November 1997
Thailand     28 November 1997
Germany     4 December 1997
Turkey     5 December 1997
Switzerland     12 December 1997     (German speaking region)
Bulgaria     2 January 1998
Czech Republic     8 January 1998
Slovakia     8 January 1998
Hungary     29 January 1998
Russia     17 February 1998
South Korea     7 March 1998
Italy     May 1998     (Italia Police Film Festival)
Japan     18 July 1998
Portugal     3 March 1999     (Fantasporto Film Festival)

Titoli all’ estero

Argentina     Los Ángeles al desnudo
Austria     L.A. Confidential
Bulgaria (Bulgarian title)     ??????????? ?? ?? ??
Brazil     Los Angeles: Cidade Proibida
Canada (English title)     L.A. Confidential
Canada (French title)     Los Angeles interdite
Czech Republic     L. A.: Prísne tajné
Germany     L.A. Confidential
Denmark     L. A. Confidential
Ecuador     Los Ángeles al desnudo
Estonia     Los Angelese räpased saladused
Spain     L.A. Confidential
Finland (video box title)     L.A. Confidential
France     L.A. Confidential
Greece (transliterated ISO-LATIN-1 title)     Los angeles: Empisteftiko
Greece     ??? ??t?e?e?: ?µp?ste?t???
Croatia     L.A. Povjerljivo
Hungary     Szigorúan bizalmas
Iran (Persian title)     Mahramane los angeles
Japan (English title)     L.A. Confidential
Lithuania     Los Andželas slaptai
Mexico     Los Ángeles al desnudo
Norway     L.A. konfidensielt
Peru     Los Ángeles al desnudo
Poland     Tajemnice Los Angeles
Portugal     L.A. Confidencial
Romania     Los Angeles Confidential
Serbia     Poverljivo iz L.A.
Russia     ??????? ???-?????????
Sweden     L.A. konfidentiellt
Slovenia     L. A. zaupno
Slovakia     L.A. – Utajené skutocnosti
Turkey (Turkish title)     Los Angeles Sirlari
Ukraine     ??????? ???-?????????
Uruguay (original subtitled version)     Los Angeles al desnudo
Venezuela     Los Ángeles al desnudo

Locations

 

 

Frolic Room – 6245 Hollywood Blvd., Hollywood, Los Angeles, California, USA

The Lovell Health House – 4616 Dundee Drive, Los Feliz, Los Angeles, California, USA
(Pierce Patchett’s house)

1714 Gramercy Place, Los Angeles, California, USA
(“Movie Premiere pot bust”)

1279 S Cochran Ave, Los Angeles, California, USA
(Nick’s Liquor Store)

Baldwin Hills, Los Angeles, California, USA
(Victory Motel set)

Boardner’s of Hollywood – 1652 North Cherokee Avenue, Hollywood, Los Angeles, California, USA
(Captain Smith and Bud White meeting at bar)

Formosa Cafe – 7156 Santa Monica Blvd., West Hollywood, California, USA
(mafioso with the ‘Real Lana Turner’)

J & J Sandwich Shoppe – 119 E 6th Street, Los Angeles, California, USA
(Nite Owl Coffee Shop)

Lincoln Heights, Los Angeles, California, USA
3 of 3 found this interesting
Church of the Blessed Sacrament – 6657 W. Sunset Blvd., Hollywood, Los Angeles, California, USA

Los Angeles City Hall – 200 North Spring Street, Downtown, Los Angeles, California, USA

Crossroads of the World Center – 6671 Sunset Blvd., Hollywood, Los Angeles, California, USA
(Sid Hudgens’ office)

Echo Park, Los Angeles, California, USA
(Leonard Bidwell’s house at 1255 Bellevue Ave)

Elysian Park, Los Angeles, California, USA

Hollywood Center Motel – 6720 W. Sunset Blvd., Hollywood, Los Angeles, California, USA
(motel where Matt Reynolds is found dead)

Lacy Street Production Center – 2630 Lacy Street, Los Angeles, California, USA

Los Angeles, California, USA

Pacific Electric Building, Los Angeles, California, USA
(District Attorney’s office)

Pantages Theater – 6233 Hollywood Blvd., Hollywood, Los Angeles, California, USA

RMS Queen Mary – 1126 Queens Highway, Long Beach, California, USA

501 Wilcox Avenue, Los Angeles, California, USA
(Lynn Bracken’s house)

Montecito Street, Lincoln Heights, Los Angeles, California, USA
(house where prostitute is held captive at Montecito & Ave 28)

4439 Victoria Park Drive, Los Angeles, California, USA
(Brancato and Trombino killed off)

1704 Morton Avenue, Los Angeles, California, USA
(Mrs. Leffert’s house)

5668 Berkshire Drive, Los Angeles, California, USA
(Dudley Smith’s house)

Former Venice Police Station Division 14, 685 Venice Blvd, Los Angeles, California, USA
(Front desk and stairs of police station on Christmas Eve)

5620 Hollywood Blvd., Los Angeles, California, USA

California, USA

Lincoln Heights Jail – 401 N. Avenue 19, Lincoln Heights, Los Angeles, California, USA
(“Bloody Christmas”)

Vota la recensione
[Total: 1 Average: 5]
Story
1
Actors
1
Music
1
Director
1
Average
  Loading, please wait yasr-loader

Titolo originale    L.A. Confidential
Paese di produzione    USA
Anno    1997
Durata    132 min
Rapporto    2,35:1
Genere    thriller, noir, drammatico
Regia    Curtis Hanson
Soggetto    dall’omonimo romanzo di James Ellroy
Sceneggiatura    Brian Helgeland
Curtis Hanson
Produttore    Arnon Milchan
David L. Wolper
Casa di produzione    Warner Bros., Regency Enterprises, The Wolper Organization
Distribuzione (Italia)    Warner Bros.
Fotografia    Dante Spinotti
Montaggio    Peter Honess
Musiche    Jerry Goldsmith

Interpreti e personaggi

Kevin Spacey: Sergente Jack Vincennes
Russell Crowe: Agente Bud White
Guy Pearce: Tenente Ed Exley
James Cromwell: Capitano Dudley Smith
Kim Basinger: Lynn Bracken
Danny DeVito: Sid Hudgens
David Strathairn: Pierce Morehouse Patchett
Ron Rifkin: Ellis Loew
Matt McCoy: Brett Chase
Simon Baker: Matt Reynolds
Graham Beckel: Sergente Dick Stensland
Darrell Sandeen: Leland “Buzz” Meeks
Michael McCleery: Detective William Carlisle
Tomas Arana: Detective Michael Breuning
Michael Chieffo: medico legale
Jeremiah Birkett: Raymond “Sugar Ray” Collins
Symba Smith: Karen
Salim Grant: Louis Fontaine
Paul Guilfoyle: Mickey Cohen
Karr Washington: Ty Jones
John Mahon: capo della polizia
Paolo Seganti: Johnny Stompanato
Gene Wolande: capo forense
Brian Bossetta: poliziotto forense
Jim Metzler: assessore
Amber Smith: Susan Lefferts
Gwenda Deacon: signora Lefferts
Brenda Bakke: Lana Turner
Marisol Padilla Sánchez: Inez Soto
Thomas Rosales: primo messicano

Doppiatori italiani

Massimo Corvo: Sergente Jack Vincennes
Luca Ward: Agente Bud White
Francesco Prando: Tenente Ed Exley
Sergio Di Giulio: Capitano Dudley Smith
Micaela Esdra: Lynn Bracken
Giorgio Lopez: Sid Hudgens
Stefano Mondini: Pierce Morehouse Patchett
Gil Baroni: Ellis Loew
Mauro Gravina: Matt Reynolds
Paolo Buglioni: Sergente Dick Stensland
Giorgio Locuratolo: Detective William Carlisle
Giuliano Santi: medico legale
Giorgio Borghetti: Raymond “Sugar Ray” Collins
Claudia Razzi: Karen
Francesco Pezzulli: Louis Fontaine
Christian Iansante: Ty Jones
Alina Moradei: signora Lefferts
Monica Ward: Inez Soto

 

FOTO E POSTERS

 

 

 

 

 

 

Facebooktwittergoogle_pluspinterest