La corsa della lepre attraverso i campi

La corsa della lepre attraverso i campi (La course du lièvre à travers les champs) è un film del 1972, diretto da René Clément, interpretato da Jean-Louis Trintignant, Robert Ryan, Aldo Ray e Lea Massari.

Nel film appare, non accreditata, una giovanissima Emmanuelle Béart nel ruolo di un bambino.

Trama

 

 

Tony Cardeau fugge inseguito da un gruppo di zingari che vogliono ucciderlo. Assiste all’omicidio di un uomo che sul punto di morire gli affida una grossa somma di denaro: 15.000 dollari.

Paul e Rizzio, gli autori del delitto, rapiscono Tony in quanto testimone dell’assassinio e lo portano nel loro covo, una locanda alla periferia di Montréal, dove con il resto della banda si apprestano ad organizzare il colpo che li farà ricchi. Charlie, il capo della banda, crede che i 15.000 dollari presi da Tony siano andati persi e studia come recuperarli. Tony, temendo di poter essere ucciso, rivela di esserne venuto in possesso ma li tiene nascosti e prende tempo.

Nel frattempo Tony si fa complice di Sugar, la donna di Charley; con il suo aiuto riesce a entrare nella banda per partecipare con loro al colpo. Dovranno rapire la giovane Toboga da un ospedale, dove è sorvegliata dalla polizia, per poterne intascare il riscatto di un milione di dollari da parte di un gangster.

La ragazza però muore qualche giorno prima del rapimento e per non perdere il ricco compenso, la banda pensa di scambiare Toboga con Pepper, una ragazza loro complice, per poter inscenare una falsa consegna della ragazza e ottenere lo stesso il riscatto pattuito. Alla fine però qualcosa va storto: Rizzio e Mattone perdono la vita, Sugar viene arrestata e Charley resta ferito in una sparatoria.

Pepper fugge lontano, mentre Tony e Charley rimasti soli e senza alcuna speranza di sfuggire all’arresto, si barricano nel loro covo e aspettano stoicamente di affrontare i poliziotti che avanzano verso il casolare per catturarli.

Recensione

 

 

“La course du lièvre …” è un film irto di idee allettanti, non tutte completamente risolte o spiegate. Uno dei temi principali è quello dell’infanzia e dei giochi, sebbene il punto che René Clément sembra voler fare, che siamo tutti bambini grandi, è forse meno interessante del divertimento che lo esprime. Al suo livello più semplice, questo è un film di  in stile westen leggermente ironico; per la maggior parte del tempo possiamo anche dimenticare che siamo nella Montreal moderna, poiché la lunga sezione centrale in cui l’enigmatico “Froggy” di Jean-Louis Trintignant viene gradualmente accettato nella banda di Robert Ryan è ambientata dentro e intorno a una capanna che non sarebbe fuori posto in un film di Peckinpah.

Trintignant e Ryan sono sempre affascinanti da guardare, in particolare nelle loro scene mentre il bilancio di potere si sposta gradualmente tra di loro, èun film da apprezzare per l’intelligenza e l’inventiva della sceneggiatura, e soprattutto per il talento virtuosistico della direzione di Clément, in particolare nella lunga sequenza di inseguimenti immediatamente successiva ai titoli di coda, a partire da Trintignant che salta da un treno in movimento e termina con lui che spinge un uomo fuori da una macchina in movimento. La scena della rapina in seguito, che coinvolge un’autopompa antincendio all’interno di un grattacielo, è in realtà un po ‘deludente, la conseguenza forse del regista che si sta impegnando un po’ troppo per ottenere una risposta del tipo “wow”.

Ray, Gaven e Massari sono fantastici come membri della banda più esperti, e Tisa Farrow è tipicamente imbarazzante come Pepper, ma sicuramente credibile come la ragazza “non sofisticata”. Emmanuelle Béart viene intravista brevemente da bambina.

Francis Lai (UN UOMO E UNA DONNA, love story) contribuisce con una partitura malinconica che scivola  a interludi di pan-pipe e melodie di chitarra che evocano tristezza e delusione – un motivo ricorrente cita “I Love Paris In The Springtime”. Il direttore della fotografia Edmond Richard  avrebbe continuato a girare IL FASCINO DISCRETO DELLA BOURGHESIA E QUELLO OSCURO OGGETTO DEL DESIDERIO. Il secondo assistente alla regia Jean-Jacques Beineix diventera’ conosciuto come direttore di DIVA (1981) e BETTY BLUE; nel 1972, Beineix sarebbe stato anche il secondo d.C. nel famigerato film di Jerry Lewis THE DAY THE CLOWN CRIED.

Clément e lo sceneggiatore Sébastien Japrisot (che aveva anche sceneggiato LA PASSAGER DE LA PLUIE di Clément) iniziano questa tragica storia con una citazione di Lewis Carroll: “Siamo cari bambini più grandi / che si preoccupano di trovare la nostra ora di andare a letto “, e affronta l’azione con scene di bambini che giocano nelle strade di Parigi. Siamo fatti per identificare questi bambini con i membri della banda (in effetti, molti di loro hanno vestiti o attività che mostrano i parallelismi); alla fine, è difficile dire se questi bambini sono membri della gang quando sono giovani o se è semplicemente un modo per mostrare l’universalità del comportamento umano.

Curiosità

 

 

Uscite all’estero

France     15 September 1972
Austria     November 1972
West Germany     16 November 1972
USA     29 November 1972     (New York City, New York)
Denmark     12 February 1973
Sweden     29 March 1973
Finland     30 March 1973
Norway     14 May 1973
Netherlands     2 August 1973
Turkey     February 1974
Japan     2 February 1974
Portugal     June 1991     (video premiere)

Titoli all’ estero:

(original title)     La course du lièvre à travers les champs
Austria     Treibjagd
Belgium (Flemish title) (alternative title)     De nagejaagde
Brazil     O Homem que Surgiu de Repente
Denmark     Gangsternes gidsel
Finland     Musta perjantai
Finland (Swedish title) (alternative title)     Svart fredag
Greece (transliterated ISO-LATIN-1 title)     Sti folia ton lykon
Italy     La corsa della lepre attraverso i campi
Netherlands     Drijfjacht
Portugal     Perseguição
Spain     Como liebre acosada
Sweden     Med döden i hälarna
Turkey (Turkish title)     Devlerin yarisi
USA     And Hope to Die
West Germany     Treibjagd
West Germany (video box title)     Huntingstorm

Locations

 

 

Expo ’67, Montréal, Québec, Canada

Montréal, Québec, Canada

Paris Studios Cinéma, Billancourt, Hauts-de-Seine, France

Periodo di riprese

30 August 1971 – 3 October 1971

Vota la recensione
[Total: 0 Average: 0]
Story
0
Actors
0
Music
0
Director
0
Average
  Loading, please wait yasr-loader

Titolo originale    La course du lièvre à travers les champs
Paese di produzione    Francia, Italia
Anno    1972
Durata    122 min
Genere    drammatico, thriller, grottesco
Regia    René Clément
Soggetto    David Goodis
Sceneggiatura    Sebastien Japrisot, René Clément
Fotografia    Edmond Richard
Montaggio    Roger Dwyre
Musiche    Francis Lai

Interpreti e personaggi

Jean-Louis Trintignant: Tony Cardeau
Robert Ryan: Charlie
Aldo Ray: Mattone
Jean Gaven: Rizzio
Daniel Breton: Paul
Lea Massari: Sugar
Tisa Farrow: Pepper
Emmanuelle Béart (non accreditata): bambino

Doppiatori italiani

Cesare Barbetti: Tony Cardeau
Glauco Onorato: Charlie
Sergio Fiorentini: Mattone
Massimo Turci: Paul
Rita Savagnone: Sugar

FOTO E POSTERS

 

 

 

 

 

Facebooktwittergoogle_pluspinterest