La fredda alba del commissario Joss

La fredda alba del commissario Joss (Le Pacha) è un film del 1968, diretto da Georges Lautner, tratto dal romanzo Pouce di Jean Delion.

Trama

Giunto a fine carriera il commissario Joss deve far luce su un grosso furto di gioielli la cui scorta era stata affidata all’ispettore Gouvion, suo collega e grande amico d’infanzia. Tale ispettore non è certo un mostro di coraggio, e non solo: l’ispettore spesso ama mostrarsi ricco e generoso come invece non può permettersi.

Durante la rapina Gouvion non muore come i due poliziotti della scorta ma rimane illeso. Questo insospettisce Joss che lo torchia, lasciando intendere qualche dubbio sulla sua condotta professionale. Gouvion è risentito: Joss comincia le indagini. I rapinatori vengono freddati uno dopo l’altro da “Quinquin”, noto malvivente che vuole tenersi tutto il bottino della rapina al furgone portavalori. All’improvviso una terribile notizia sconvolge in piena notte il commissario Joss: il suo amico, l’ispettore Gouvion viene trovato ucciso in casa mentre, pare, intento a pulire la pistola a notte fonda. Chiaro che si tratta di omicidio, e questa volta Joss si scatena.

Mette da parte buone maniere ed etica professionale, parte all’attacco per vendicare la morte di Gouvion. Scopre purtroppo che l’ispettore aveva “aiutato” i rapinatori, era corrotto e la cosa andava avanti già da tempo: i soldi non gli bastavano più per fare regali costosi alla sua ultima giovane fidanzata, sorella di un componente della banda di “Quinquin”. Joss tende la trappola in modo meticoloso grazie all’aiuto di Nathalie e alla fine riesce a trovarsi a faccia a faccia per l’ultimo scontro finale con “Quinquin”. Uno scontro senza discussioni, dove l’anziano commissario uccide il malvivente. Gouvion è vendicato e Joss può così finire la carriera in modo amaro ma completo.

Recensione

Nonostante la sua età avanzata, Gabin è del tutto credibile come l’accanito commissario di polizia (il “Pacha” del titolo) – per vendicare il suo amico di infanzia che se dalla vita ombrosa. Il film presenta una sequenza elaborata di rapine alla luce del giorno ,dopodiche’un membro della banda elimina tutti i suoi associati per mantenere il bottino per se stesso (uno di loro viene spinto all’interno della sua auto su su un lago geato il cui ghiaccio naturalmente si rompe e lo avvolge). il film ha un ritmo incalzante, ed  e’breve, abbastanza da non ripetersi. Inoltre, ha ricevuto un enorme impulso da una moderna colonna sonora per percussioni dal celebre artista / compositore Serge Gainsbourg (che appare anche lui stesso durante una sessione di registrazione della canzone ascoltata durante i titoli di testa!).

C’è anche una scena esilarante in cui l’antiquato Gabin visita un club hippie – alla ricerca di una ragazza (Dany Carrel di MILL OF THE STONE WOMEN [1960]) che, oltre a essere un’avventura del collega defunto di Gabin, è collegata  alla rapina di cui sopra poiché è la sorella di uno dei colpevoli (ora anche morto). Pertanto, lei e Gabin cospirano per intrappolare l’uomo responsabile di entrambe le azioni e il film si conclude con uno sparatoria violenta in un magazzino abbandonato

Grande interpretazione di Jean Gabin in una parte a lui congeniale, commissario intuitivo, cinico e dal grilletto facile. Eccellenti gli altri interpreti. Girato nell’ inverno francese del 1968, è ben diretto da Serge Lautner,   regista di cui notevoli sono i suoi noir.

Curiosità

 

 

Durante il film fu Jean Gabin a dire di assumere l’attore Zardi per sparare col Bazooka, tuttavia Lautner all’ inizio rifiuto, ma poi lo prese poiche’ l’ altro attore non sapeva far funzionare un bazooka.

In un fascicolo spagnolo di presentazione del film la fredda alba del commissario joss, il protagonista Jean Gabin diventa Jean Gaven

ergergerger

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Uscite all’ estero

France 14 March 1968
West Germany 23 July 1968
Netherlands 9 August 1968
Japan 7 December 1968
Denmark 27 April 1970
Finland 2 February 1973
France 10 December 2009 (re-release) (restored version)

Titoli all’ estero

(original title) Le pacha
Bulgaria (Bulgarian title) Босът
Denmark Rottefælden
Spain Inspector Joss
Finland Timanttikettu
Greece (transliterated ISO-LATIN-1 title) I megali listeia tou Champs Élysées
Hong Kong (English title) (première title) Requiem for a G-Man
Hungary Pasas a tönk szélén
Italy La fredda alba del commissario Joss
Norway Fellen
Poland Z powodu Alberta
Portugal A Noite Escaldante do Inspector Joss
West Germany Der Bulle
World-wide (English title) Pasha
Yugoslavia (Serbian title) (literal title) Gospodar pozemlja

Locations

 

 

Beaurains-les-Noyon, Oise, France

Duvy, Oise, France

L’Île Saint-Denis, Seine Saint-Denis, France
(cemetery)

Balagny-sur-Aunette, Chamant, Oise, France
(meeting with receiver after jewelry heist)

Place des Pyramides, Paris 1, Paris, France
(Gouvion’s apartment)

40 Avenue Pierre-1er-de-Serbie, Paris 8, Paris, France
(fancy restaurant)

Chaumont, Haute-Marne, France
(train passing on the bridge) (train station covered with snow)

Troyes, Aube, France
(fake postmen leaving the train)

Trumilly, Oise, France

Vota la recensione
[Total: 1 Average: 5]

 

Story
1
Actors
1
Music
1
Director
1
Average
  Loading, please wait yasr-loader

 

Titolo originale Le Pacha
Lingua originale Francese
Paese di produzione Francia, Italia
Anno 1968
Durata 82 min
Genere poliziesco
Regia Georges Lautner
Soggetto Jean Delion (romanzo)
Sceneggiatura Michel Audiard, Georges Lautner, Albert Simonin
Produttore Robert Sussfeld, Armand Tabuteau
Casa di produzione Gaumont
Fotografia Maurice Fellous
Montaggio Michelle David
Musiche Serge Gainsbourg
Scenografia Jean d’Eaubonne
Trucco Monique Archambault

Interpreti e personaggi

Jean Gabin: il commissario Joss
Dany Carrel: Nathalie
Robert Dalban: Gouvion
André Pousse: Quinquin
Maurice Garrel: Léon
Frédéric de Pasquale: Alfred
Dominique Zardi: rapinatore
Serge Gainsbourg: se stesso

Doppiatori italiani

Emilio Cigoli: il commissario Joss

FOTO E POSTERS

 

 

 

Facebooktwittergoogle_pluspinterest