La morte cammina con i tacchi alti

La morte cammina con i tacchi alti è un film del 1971, diretto da Luciano Ercoli.

Trama

A Parigi, un ladro di diamanti viene assassinato sul treno in cui viaggia. La polizia interroga subito la figlia Nicole, che però non è in grado di fornire alcun tipo di informazione.

Poco tempo dopo la ragazza, che lavora come spogliarellista e vive con il fidanzato Michel, prima riceve delle telefonate minatorie e poi viene aggredita in casa da un uomo mascherato con un passamontagna che esige i diamanti. La ragazza dichiara di non sapere dove si trovino e l’uomo, andandosene, minaccia di ritornare.

I sospetti di Nicole cadono sul fidanzato, cosicché decide di fuggire con un corteggiatore, il medico inglese Matthews, un signore distinto e sposato, ma ormai stanco della vita coniugale.
Giunti a Londra, iniziano una relazione, finché Nicole scompare nel nulla e viene ripescata esanime il giorno dopo. Le indagini condotte dall’ispettore Baxter insieme al giovane Bergson andranno incontro a numerosi colpi di scena, finché si scoprirà che il padre di Nicole e il medico erano “soci in affari”.

Era stato proprio quest’ultimo a imbastire tutto il piano criminoso e a trovare infine i gioielli che il suo socio aveva nascosto. Matthews, scoperto dalla polizia, tenta la fuga ma viene fermato da Michel, giunto oltre Manica in cerca di Nicole.

Commento

Dai lustri delle paillette, della lingerie e dalle parrucche indossate dalla spogliarellista Susan Scott nei libidinosi night club (il suo fidanzato a fine spettacolo gli regala un complimento: “mi piace quando sei truccata da negra”) alla solitaria ambientazione in una costa inglese il passo è breve; così come l’avvento di un misterioso assassino dagli occhi blu e… dal rasoio facile!

Delizioso calzerebbe a pennello per sostantivare questo giallo di Ercoli. Ad una prima parte decisamente glamour, in cui a farla da padrona sono le grazie di Nieves Navarro/Scott Susan, segue una seconda metà ricca di colpi di scena, nella quale fondamentale è il contrappunto ironico dei due “segugi” di Scotland Yard, Gentili e Rigaud (nello script di Gastaldi ci mette lo zampino Dino Verde).

Decisamente superiore a La morte accarezza a mezzanotte, è il miglior giallo di Ercoli, che dà vita ad un mix tutto sommato insolito in cui confluiscono influenze hitchcockiane, echi argentiani (è il periodo), stralci da poliziesco e noir all’inglese. La sceneggiatura di Gastaldi è ben architettata e offre una trama complessa e imprevedibile, con la bella moglie Susan Scott (apprezzata caratterista nella prima parte della carriera del filone giallo).

Sono ponderate ma ben focalizzate anche le sequenze sanguinolente, di chiara ispirazione Lenziana. Il film si avvale di un Wolff maiuscolo e di una colonna sonora indimenticabile di Stelvio Cipriani. Buona dose di emoglobina nella rappresentazione dei delitti (memorabile quello sul letto di Claudie Lange, che ci offre anche un inusuale nudo integrale da dietro). (fonte davinotti http://www.davinotti.com)

Curiosità

Uscite all’ estero

Italy 30 November 1971 (Rome)
Italy 11 December 1971 (Genova)
Italy 11 December 1971 (Milan)
Spain 2 April 1972
Netherlands 6 December 1972
Turkey 7 May 1973
France 26 February 1975
France 26 February 1975 (Paris)
Germany 26 February 2016 (DVD premiere)

Titoli all’ estero

Germany Der Tod küsst Dich um Mitternacht
Spain La muerte camina con tacón alto
France Nuits d’amour et d’épouvante
Greece (transliterated ISO-LATIN-1 title) O anonymos dolofonos tis gymnis horeftrias
Greece (reissue title) O sadistis tou mesonyktiou
Hong Kong (English title) (première title) Death Stalks on High Heels
Netherlands De dood sluipt op hoge hakken
Soviet Union (Russian title) ?????? ????? ?? ??????? ????????
Turkey (Turkish title) Ölüm geliyor
World-wide (English title) Death Walks on High Heels

Locations

 

 

Star and Eagle Hotel, High Street, Goudhurst, Kent, England, UK
(pub)

St James Tavern, Great Windmill Street, Westminster, London, England UK
(where Michel gets out of Baxter’s car)

Tower Hill, London, England, UK
(where Michel meets Smith)

ICET Studios, Milan, Lombardia, Italy
(studio) (studios)

Costa Brava, Girona, Catalonia, Spain

Paris, France

 

Vota la recensione
[Total: 1 Average: 5]

 

Story
1
Actors
1
Music
1
Director
1
Average
  Loading, please wait yasr-loader

 

 

Titolo originale La morte cammina con i tacchi alti
Lingua originale italiano
Paese di produzione Italia, Spagna
Anno 1971
Durata 105 min
Rapporto 2,35:1
Genere thriller
Regia Luciano Ercoli
Soggetto Ernesto Gastaldi, Mahnahén Velasco
Sceneggiatura Ernesto Gastaldi, Mahnahén Velasco, Manuel Velasco, Dino Verde
Produttore José Frade
Casa di produzione Atlántida Films, Cinecompany
Fotografia Fernando Arribas
Montaggio Angelo Curi
Effetti speciali Antonio Molina
Musiche Stelvio Cipriani
Costumi Osanna Guardini
Trucco Franco Di Girolamo

Interpreti e personaggi

Frank Wolff: Dr. Robert Matthews
Nieves Navarro: Nicole Rochard (con il nome Susan Scott)
Simón Andreu: Michel Aumont (con il nome Simon Andreu)
Carlo Gentili: Ispettore Baxter
George Rigaud: Capitano Lenny
José Manuel Martín: Smith (con il nome J. Manuel Martin)
Fabrizio Moresco: Bergson
Luciano Rossi: Hallory
Claudie Lange: Vanessa Matthews
Osvaldo Genazzani: Jack (non accreditato)
Manuel Muñiz: Philip (non accreditato)
Rachela Pamenti: Peggy (non accreditato)

Doppiatori italiani

Melina Martello: Susan Scott
Renato Turi: Carlo Gentili
Benita Martini: Claudie Lange
Luigi La Monica: Fabrizio Moresco
Angiolina Quinterno: Rachela Pamenti
Gianni Bonagura: Luciano Rossi

Il cameriere del club è doppiato da
Roberto Del Giudice.
La prostituta è doppiata da Wanda Tettoni.
La cameriera (Liz) è doppiata da Solvejg D’assunta.
Il venditore di ghiaccio gay è doppiato da Oreste Lionello.

FOTO E POSTERS

 

 

 

Facebooktwittergoogle_pluspinterest