La Spina Dorsale Del Diavolo

The Deserter (La Spina Dorsale Del Diavolo) è un film western italo-americano del 1970 prodotto da Dino De Laurentiis. È stato diretto da Burt Kennedy.

Il film è stato girato in gran parte in Italia, Spagna e Jugoslavia. Molte scene esterne sono state girate nel set di Fort Bowie, costruito nella provincia di Almería, in Spagna, dove il paesaggio desertico e il clima che caratterizzano una parte della provincia ne hanno fatto uno scenario molto utilizzato per i film western.

Trama

Un’unità di cavalleria dell’esercito americano ritorna da giro di pattuglia di 2 settimane per trovare gli abitanti di un avamposto vicino alla sua fortezza, uccisi dagli indiani Apache. Tra le vittime c’è la ferocemente torturata moglie del capo della pattuglia, il capitano Victor Kaleb (Bekim Fehmiu).

Kaleb crede che parte della colpa sia del comandante del forte, il maggiore Wade Brown (Richard Crenna). Kaleb spara e ferisce Brown, e deserta l’esercito. Scompare nella frontiera sud-occidentale per intraprendere una guerra privata di vendetta contro gli Apaches.

Due anni dopo, il generale Miles (John Huston) arriva al forte con un’offerta per Kaleb. Gli esploratori Natchai (Ricardo Montalban) e Tatting (Slim Pickens), vecchi amici di Kaleb, vengono inviati per attirarlo di nuovo al forte. Con un po ‘di inganno riescono a farlo arrivare.

Il generale Miles racconta a Kaleb che gli Apaches guidati dal capo Mangus Durango si sono riuniti in Messico, con l’intenzione di attraversare il confine e attaccare in qualsiasi momento. Il generale, dietro le obiezioni di Brown, promette l’amnistia di Kaleb in cambio della guida di una banda selezionata di soldati attraverso il confine per spazzare via la roccaforte degli Apache conosciuta come “La Spina Dorsale Del Diavolo”.

Kaleb ha scelto gli uomini al forte. Includono l’esperto di dinamite Reynolds (Chuck Connors), anch’egli sacerdote; l’esperto di coltelli Jackson (Woody Strode); e il brizzolato veterano Schmidt (Albert Salmi). La maggior parte degli uomini odia Kaleb. Un inglese spavaldo, Crawford (Ian Bannen), inviato dall’esercito britannico per studiare le tattiche di frontiera, e il giovane esercito Lt. Ferguson (Brandon De Wilde), volontario.

Kaleb li conduce nel deserto per addestrarli alla missione. L’addestramento e’ pesante e provoca alcuni decessi. La banda incontra anche gli Apaches, che uccidono. Al loro ritorno al forte, il maggiore Brown rivela che, nonostante l’offerta di amnistia del generale, intende arrestare Kaleb per avergli sparato due anni fa. In risposta, il generale ordina a Brown di accompagnare Kaleb in missione. Brown non può disubbidire. Anche Natchai e Tattinger sono d’accordo.

Attraversano il confine. Dopo piccole schermaglie c’è una feroce battaglia con il corpo principale delle truppe Apache. La forza d’élite di Kaleb vince, in gran parte grazie ai vantaggi offerti dalla dinamite e dal fuoco delle mitragliatrici. I sopravvissuti vittoriosi ritornano al forte, dove un imbarazzato generale Miles spiega che, nonostante la sua offerta di amnistia, gli è stato ordinato di arrestare Kaleb. Il colonnello Brown suggerisce la soluzione: diranno tutti che Kaleb è stato ucciso in azione alla Spina dorsale del diavolo. Kaleb sale e si allontana dal forte nel deserto.

Recensione

 

 

Il regista Burt Kennedy, non perde tempo a rifarsi alla commedia o alla storia d’amore in “The Deserter”, un violento western di frontiera scritto dalla scrittrice Claire Huffaker. Precedentemente, Huffaker e Kennedy avevano collaborato alla superlativa avventura western “The War Wagon” nel 1967 con il co-protagonista John Wayne e Kurt Douglas. Questa volta, Kennedy e Huffaker hanno a che fare con la cavalleria americana e con i selvaggi, rinnegati assetati di sangue Apache, sul sentiero di guerra.

Questo magnifico film da 100 minuti fa il verso a quella sporca dozzina, mescola e abbina i generi  a un solido western sostenuto da un cast d’eccezione di veterani di Hollywood, che erano già icone dei film western del periodo. Hai Chuck Connors gia’ famoso per “The Rifleman”. Hai Patrick Wayne, il figlio della più grande stella western di sempre: John Wayne. Hai uno dei favoriti di John Ford Woody Strode famoso per il “Sergeant Rutledge”. Hai Brandon De Wilde di “Shane;” era il ragazzino che inseguiva Alan Ladd nella scena finale urlando “Shane!” Inoltre, hai Slim Pickens, Ricardo Montalban, Albert Salmi, Richard Crenna, John Huston e Ian Bannen.

Questo oater polveroso meriterebbe di essere visto solo per vedere questi ragazzi radunati contro il selvaggio paesaggio spagnolo che sostituisce splendidamente il sud-ovest americano. Il produttore di “Guerra e pace” Dino De Laurentiis ha generosamente gettato una fortuna su questo western. Nonostante abbia formidabili valori di produzione, un grande cast di supporto, una direzione forte, un editing nitido e un dialogo memorabile, l’unica debolezza è il ruolo interpretato da Bekim Fehmiu, il cui film più grande è stato “The Adventurers”. Fehmiu è appropriatamente laconico, ma manca di carisma. Puoi credergli come personaggio perché Huffaker e Kennedy hanno incorporato il suo status nella trama nello stesso modo in cui Warner & Brothers faceva per fornire l’attore Errol Flynn nei loro western. Ultimo ma non meno importante, il prolifico compositore italiano Piero Piccioni di “Contempt” ha fornito una partitura orchestrale che ricorda più il compositore americano Neal Hefti di Ennio Morricone con le sue melodie in stile jazz.

La cosa insolita di “The Deserter” è che il nostro eroe indomito deve guidare un plotone di predoni in Messico, qualcosa che ha violato gli accordi internazionali tra Messico e America in quel momento, per annientare un esercito di indiani sadici che minacciano non solo la pace di coloni bianchi ma anche innocenti nativi americani! Parla politicamente corretto! Ciononostante, “The Deserter” è un western davvero piacevole che si concentra sul dramma a spese dell’umorismo.

Curiosità

 

 

L’attore Brandon de Wilde appare nel suo ultimo film western prima della sua morte l’anno seguente.

Quando arrivò Burt Kennedy, voleva Henry Fonda, Martin Balsam, Ernest Borgnine o Martin Landau o Karl Malden per la parte di Gen. Miles. Malden voleva $ 250.000 più $ 1.500 al giorno. John Huston, molto più economico, ha ottenuto la parte.

Nella sua autobiografia “Hollywood Trail Boss”, Burt Kennedy afferma che Dino De Laurentiis gli ha offerto una Rolls-Royce se avesse eseguito una riscrittura della sceneggiatura non accreditandolo.

Uscite all’estero

West Germany     25 March 1971
France     26 May 1971
USA     9 June 1971     (New York City, New York)
Ireland     18 June 1971
Finland     2 July 1971
Japan     10 July 1971
USA     28 July 1971     (San Francisco, California)
Norway     12 August 1971
Denmark     27 September 1971
UK     October 1971
Sweden     29 November 1971
Portugal     18 December 1971
Turkey     7 February 1972
Uruguay     24 November 1972

Titoli all’ estero

(original title)     The Deserter
Brazil     A Crista do Diabo
Finland (video title)     Apassien kauhu
Denmark     Den blodige brigade
Poland     Dezerter
Australia     Dezertorul
Romania     Dezertorul
West Germany     Die Höllenhunde
Yugoslavia (Croatian title)     Djavolja Kicma
Sweden     Djävulens ryggrad
Uruguay (original subtitled version)     El espinazo del diablo
Turkey (Turkish title)     Intikam Mangasi
Spain     La quebrada del diablo
Italy     La spina dorsale del diavolo
France     Les dynamiteros
Portugal     O Caminho da Aventura
Brazil (video title)     O Desertor
Greece (transliterated ISO-LATIN-1 title)     Oi aetoi pethainoun dyo fores
Yugoslavia (Serbian title) (literal title)     Prelaz preko djavoljeg klanca
USA (cut version)     Ride to Glory
Australia     The Deserter
Canada (English title)     The Deserter
UK     The Deserter
New Zealand (English title)     The Deserter
USA (video title)     The Deserter
South Africa (English title)     The Deserter
USA     The Devil’s Backbone
USA (working title)     The S.O.B.’s
Finland     Verilöyly

Locations

 

 

Almeria, Andalucia, Spain

Málaga, Andalucía, Spain

El Torcal de Antequera, Málaga, Andalucía, Spain

Rome, Lazio, Italy

Spain

Vota la recensione
[Total: 2 Average: 5]
Story
2
Actors
2
Music
2
Director
2
Average
  Loading, please wait yasr-loader

Titolo originale: The deserter
Directed by    Burt Kennedy
Produced by    Dino De Laurentiis
Norman Baer
Ralph Serpe
Written by    Stuart J. Byrne
William H. James
Clair Huffaker
Music by    Piero Piccioni
Cinematography    Aldo Tonti
Edited by    Frank Santillo
Production
company

Dino de Laurentiis Cinematografica
Distributed by    Paramount
Release date December 4, 1970
Running time 100 minutes
Country    Italy United States
Language    English

Interpreti e personaggi

Bekim Fehmiu as Captain Victor Kaleb
John Huston as General Miles
Richard Crenna as Colonel Wade Brown
Chuck Connors as Chaplain Reynolds
Ricardo Montalban as Natachai
Ian Bannen as Captain Crawford
Brandon deWilde as Lieutenant Ferguson
Slim Pickens as Tattinger
Woody Strode as Jackson
Albert Salmi as Schmidt
Patrick Wayne (as Pat Wayne) as Captain Bill Robinson
Fausto Tozzi as Orozco
Mimmo Palmara as Chief Mangus Durango
John Alderson as O’Toole

Doppiatori italiani

Adalberto Maria Merli: Ricky Shot
Riccardo Cucciolla: Billy Kane
Silvano Tranquilli: Kramer

FOTO E POSTERS

 

 

 

 

Facebooktwittergoogle_pluspinterest