La terrificante notte del demonio

La terrificante notte del demonio è un film italiano del 1971, diretto da Jean Brismee.

Co-prodotto con il Belgio, per il mercato belga fu scelto il titolo Au service du diable.

Trama

La figlia primogenita di ogni generazione, al maligno. Proprio per questo motivo, il gerarca nazista Von Rumberg, barone e discendente della famiglia tedesca, uccise la sua primogenita subito dopo il parto della moglie: intendeva, in questo modo, sottrarsi al patto che la sua famiglia aveva stretto con le forze occulte. All’inizio degli Anni Settanta, una comitiva di gitanti, giunge al castello dei Von Rumberg per una visita di piacere.

Nessuno sa che, in realtà, la figlia del barone è sopravvissuta. La ragazza, infatti, è stata riportata in vita dal demonio che, ovviamente, ne possiede l’anima. Dopo l’arrivo dei gitanti fa la sua apparizione al castello Lisa, bellissima donna dai capelli rossi. La ragazza altri non è che la figlia sopravvissuta del barone. Lisa, in accordo col demonio, sterminerà tutti i visitatori (compreso il barone Von Rumberg) dopodiché si allontanerà in compagnia di un uomo, le cui sembianze sembrano ricordare il diavolo.

Film di acuta violenza, si fa notare per gli omicidi particolarmente cruenti perpetrati dalla bella Lisa.

Recensione

 

 

“La Plus Longue Nuit Du Diable” alias. “La Terrificante Notte Del Demonio” alias. “The Devil’s Nightmare” del 1971 è un pezzo di Eurohorror nel complesso delicato che nessun amante del cinema Cult dovrebbe perdere. Il film di Jean Brismées, mentre la trama è senza dubbio incoerente, il film beneficia di personaggi sinistri, di uno stato macabro, di una bella atmosfera gotica, ma anche di un po ‘di sangue, di squallore e di creepiness , e, ultimo ma non meno importante, la bellissima Erica Blanc in un ruolo demoniaco. Il film inizia negli ultimi giorni della Germania nazista, quando il barone Von Rhoneberg (Jean Servais) uccide la figlia neonata dopo averla battezzata, per ragioni sconosciute. Due decenni e mezzo più tardi, un carico di turisti arriva a visitare il castello del barone. Veniamo a sapere che, 700 anni prima, un antenato del barone aveva fatto un patto con il diavolo, il che portò ogni primogenita figlia di Rhoneberg a diventare una succube, una demone femminile al servizio del diavolo. E, a quanto pare, l’infanticidio commesso dal barone anni fa non ha impedito a una creatura diabolica di venire all’esistenza …Erika Blanc. Non solo colpisce molto nel reparto dell’aspetto con una criniera sexy di capelli color arancio brillante e due zigomi assassini, questa donna ha anche una buona dose di carisma naturale e talento nella recitazione. Non ha mai paura di gettarsi in questo ruolo, anche se significa apparire poco attraente o poco glamour, il che la rende ancora più calda (e più ammirevole).

Erika Blanc è una bellezza straordinaria, anche in questo film, ma sembra terrificante. I momenti più intensi e più inquietanti del film sono quelli in cui si trasforma in succube, specialmente quando lo fa per la prima volta. Non voglio dare troppo, ma posso assicurare che queste scene da sole valgono la pena per guardare il film. Blanc è meglio conosciuta dai fans dell’orrore per i suoi ruoli nel capolavoro di Mario Bava del 1966 “Kill Baby … Kill!” (alias “Operazione Paura”) e Gothic Giallo di Emilio Miraglia “La notte che Evelyn uscì dalla tomba” del 1971. Questo è un altro film che non può mancare a un amante del cinema horror europeo. Oltre alla Blanc, ci sono molti altri membri del cast femminile. La lode va anche a Daniel Emilfork, uomo dall’aspetto CREEPY! Non vorremmo incontrare questo tipo di notte, posso assicurarlo. “The Devil’s Nightmare” è in realtà meno pacchiano di quanto mi aspettassi, con una dose piuttosto piccola di occasionali nudità femminili, sesso e lesbismo. Tuttavia, il film è macabro come si potrebbe sperare, con un sacco di follia, personaggi dementi e un uso generoso di bizzarri strumenti di esecuzione / omicidio.

Curiosità

 

 

Ognuno dei sette turisti rappresenta uno dei sette peccati capitali.

A Shirley Corrigan non è stata raccontata la scena del serpente finché non è arrivata in Belgio per recitare nel film.

Questo film è stato girato in un vero castello in Belgio.

Uscite all’estero

Belgium     1971
UK     1972
France     May 1972     (1ère convention francaise du cinéma fantastique)
Italy     July 1972     (Trieste International Science Fiction Film Festival)
Italy     3 April 1973
France     21 December 1973
USA     April 1974
USA     29 May 1974     (San Francisco, California)
USA     1980     (re-release)

Titoli all’ estero

(original title)     La plus longue nuit du diable
Au service du diable
(video title)     Castle of Death
La nuit des pétrifiés
(video title)     Nightmare of Terror
Succubus
The Devil Walks at Midnight
The Devil’s Longest Night
Argentina     Pesadilla demoníaca
Brazil (video title)     O Demonio Sai a Meia-Noite
Canada (French title)     Au service du diable
Spain     La terrorífica noche del demonio
Finland (TV title)     Yö paholaisen linnassa
Greece (transliterated ISO-LATIN-1 title)     Stin ypiresia tou diavolou
Italy     La terrificante notte del demonio
Norway     The Devil’s Nightmare
Soviet Union (Russian title)     Самая длинная ночь дьявола
Turkey (Turkish title)     Seytanlarin hizmetinde
USA (dubbed version)     The Devil’s Nightmare
USA (reissue title)     Vampire Playgirls
World-wide (English title)     The Devil’s Nightmare

Locations

 

 

Chateau d’Antoing, Antoing, Hainault, Wallonia, Belgium
(castle exterior)

Belgium

Vota la recensione
[Total: 1 Average: 5]
Story
1
Actors
1
Music
1
Director
1
Average
  Loading, please wait yasr-loader

Titolo originale    La terrificante notte del demonio
Lingua originale    italiano
Paese di produzione    Italia
Anno    1971
Durata    95′
Genere    orrore
Regia    Jean Brismee
Soggetto    Charles Lecocq, Patrice Romme
Sceneggiatura    Patrice Romme
Produttore    Delfino Cetelci
Distribuzione (Italia)    Regionale
Fotografia    Andrè Goeffers
Montaggio    Patrice Romme
Effetti speciali    Paul De Fru
Musiche    Alessandro Alessandroni
Scenografia    Jio Berk

Interpreti e personaggi

Erika Blanc: Lisa
Jean Servais: Barone von Rhoneberg
Jacques Monseu
Lorenzo Terzon
Lucien Rambourg
Shirley Corrigan: Regine
Colette Emmarvelle:
Ivana Novak: Corinne
Christian Maillet

FOTO E POSTERS

 

 

 

 

Facebooktwittergoogle_pluspinterest