Oggi a me domani a te

Oggi a me domani a te,  western del 1968 diretto da Tonino Cervi, scritto dallo stesso regista con la collaborazione di Dario Argento.

 

COMPRA IL DVD IN ITALIANO ed INGLESE

 

Trama

Bill Kiowa, dopo aver scontato una pena lunga cinque anni, vuole vendicarsi di Elfego, l’uomo che gli uccise la moglie indiana e lo fece arrestare, e che nel frattempo è divenuto il feroce capobanda dei Comancheros. Assolda allora quattro pistoleri e parte alla caccia del bandito.

Bud Spencer è insolitamente doppiato da Ferruccio Amendola, e nel film ha una barba finta, in quanto si era dovuto radere per girare Al di là della legge.

Curiosa la presenza nel film di Tatsuya Nakadai, che anni dopo sarà il protagonista di Kagemusha – L’ombra del guerriero e Ran di Akira Kurosawa.

Contrariamente alla maggior parte degli spaghetti-western, girati tra gli scenari desertici e rocciosi della Spagna, l’intero film è girato tra i boschi ed i prati di Manziana, vicino Roma, in verdi pianure e boschi immensi fitti di alberi.

Recensione

 

 

Dario Argento specialista horror italiano ? Beh, non soltanto. Si Argento ha scritto questo spaghetti western molto divertente che aveva un cast corale di nomi interessanti. Con Brett Halsey, Bud Spencer, William Berger e un memorabile Tatsuya Nakadai con un machete! Non solo divertente e coinvolgente, ma una delle voci migliori del genere a lungo elencato e ampio. La trama contiene la formula di base per la vendetta, ma la sceneggiatura è acuta, spietata e piena di umorismo ben valutato che non toglie mai il graduale accumulo a un eccitante, seppur insolito, terreno paludoso. Questi passaggi finali sono consegnati molto bene dal regista Tonino Cervi, tirando fuori un tono atmosferico insieme alla violenza audace. Ma prima ancora di arrivare a tutto questo, ci sono alcune scene affidabili e raffinate che non sono fuori luogo. Lo stile vivace è evidente, e la musica fiammeggiante del compositore di musica Angelo Francesco Lavagnino punteggia in modo casuale alcuni suoni inquietanti. Mentre, la formidabile astuzia-macchina fotografica di Sergio D’Offizi aggiunge intensità. L’attore giapponese Nakadai è stupendo e fa trasalire con le sue espressioni vibranti come l’ignobile, furbo cattivo furfante. Ha rubato la scena in ogni sequenza in cui si trovava coinvolto. Halsey fondamentalmente ti fissava con quell’occhiata d’acciaio in una performance adatta per la vendetta. Spencer bombarda lo schermo con la sua robusta personalità e statura. Il ritmo rimane stretto, e abbastanza asciutto con poco in termini di errori.

Le location sono suggestive e la cinematografia è eccellente, con tantissime sparatorie per i fan d’azione. La caratterizzazione è sottile, ma i personaggi stessi sono coinvolgenti, dal capo taciturno di Halsey ai personaggi come William Berger, Bud Spencer e Wayde Preston come vari membri del gruppo. La musica è emozionante e, nel complesso, i valori di produzione sono eccellenti.

Curiosità

 

 

Brett Halsey non credeva in questo film e ha optato per lo pseudonimo di Montgomery Ford, perche’ non fosse associato al film. Il film è diventato il suo maggior successo di sempre e fino ad oggi è accreditato come Montgomery Ford in Italia.

Tatsuya Nakadai parlava solo giapponese, quindi il regista Tonino Cervi doveva comunicare attraverso un interprete e un linguaggio dei segni. Nakadai non aveva mai cavalcato un cavallo prima e cadde, fortunatamente non ferendo se stesso. Brett Halsey ha detto di aver trovato Wayde Preston con cui era difficile parlare sul set, e per la maggior parte del tempo William Berger era in preda alla marijuana. Tra una ripresa e l’altra Halsey una volta lo trovò immobile nella scena dei boschi, seduto contro un albero, cercando di leggere un giornale capovolto.

Bud Spencer era solitamente barbuto nei suoi ruoli western, ma non in questo film. Questo perché Bud aveva appena finito di girare un altro western chiamato BEYOND THE LAW, nel quale interpretava un ruolo insolito e ben rasato, e non aveva avuto il tempo di farsi ricrescere la barba nel film di Tonino Cervi.

Dario Argento, che ha co-sceneggiato la sceneggiatura, ha inventato un altro western un anno dopo che aveva temi simili a TODAY WE KILL .. chiamato THE FIVE MAN ARMY. Di nuovo c’erano cinque uomini con abilità speciali, questa volta per rubare l’oro per la rivoluzione da un treno in movimento. Bud Spencer è nuovamente scritturato come “The Strongman”, il giocatore di carte è ora James Daley, e c’è un altro samurai giapponese, ma è parte dei cinque piuttosto che del cattivo come Tatsuya Nakadai. Sebbene la vendetta non sia il punto focale, il leader dei cinque, Peter Graves, ha ancora un passato tragico come Brett Halsey nei panni di Bill Kiowa. Anche la moglie di Graves è stata uccisa, cosa che gli fa credere nella causa rivoluzionaria, piuttosto che in un guadagno personale.

Uscite all’ estero

Italy     28 March 1968
Denmark     21 October 1968
West Germany     19 November 1968
Turkey     24 February 1969
Sweden     16 May 1969
Mexico     5 June 1969
France     11 June 1969
Ireland     26 September 1969
Spain     8 March 1971     (Madrid)
USA     June 1971
USA     28 July 1971     (San Francisco, California)
Finland     14 February 1975
Portugal     4 July 1980

Titoli all’ estero

Argentina (video box title)     Hoy por ti… mañana por mi!
Bulgaria (Bulgarian title)     Днес съм аз, утре си ти
Bulgaria (Bulgarian title)     Днес убиваме, утре умираме!
Brazil (alternative title)     Fúria e Vingança
Brazil     Hoje Eu… Amanhã Você
Canada (English title)     Today It’s Me… Tomorrow It’s You!
Denmark     Sheriffen fra Nevada
Spain     Ojo por ojo
Spain (video title)     Venganza sin fin
Finland     He ratsastivat yhdessä
Finland     Kostajat
Finland     On sinun vuorosi kuolla
France     5 gachettes d’or
France (poster title)     5 gachettes en or!
France     Cinq gâchettes d’or
Greece (reissue title)     Dollaria… sfaires kai… sfaliares!
Greece (video title)     Hondros, satanikos kai moutro
Greece (reissue title)     Pio dynatos ap’ ton Diavolo
Greece (transliterated ISO-LATIN-1 title)     Simera ego, avrio i seira sou
Hungary     Ezer pofon ajándékba
Mexico     Hoy por mí… mañana por tí
Portugal     A Vingança de Bill Kiowa
Sweden     Fem red ut
Slovenia     Danes meni, jutri tebi
Soviet Union (Russian title)     Сегодня я, завтра ты
Turkey (Turkish title)     Bugün bana yarin sana
USA     Today It’s Me
USA     Today We Kill Tomorrow We Die
USA     Today We Kill, Tomorrow We Die!
West Germany     Der Dicke ist nicht zu bremsen
West Germany (alternative spelling)     Heute ich … morgen du
West Germany     Heute ich… morgen du!
West Germany     Stoßgebet für einen Hammer
Yugoslavia (Serbian title) (literal title)     Danas meni – sutra tebi

Locations

 

 

Elios Studios, Rome, Lazio, Italy
(studio)

Caldara di Manziana, Lazio, Italy

Vota la recensione
[Total: 1 Average: 5]
Story
2
Actors
2
Music
2
Director
2
Average
  Loading, please wait yasr-loader

 

Oggi a me… domani a te
Paese di produzione Italia
Anno 1968
Durata 93 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere western
Regia Tonino Cervi
Soggetto Tonino Cervi, Dario Argento
Sceneggiatura Tonino Cervi, Dario Argento
Fotografia Sergio D’Offizi
Montaggio Roberto Gianandre Sergio Montanari
Musiche Angelo Francesco Lavagnino
Scenografia Carlo Gervesi

Interpreti e personaggi
Brett Halsey (accreditato con lo pseudonimo di Montgomery Ford): Bill Kiowa
Dana Ghia (accreditata con lo pseudonimo di Diana Madigan): Mirana Kiowa
Jeff Cameron: Moreno
Bud Spencer: O’Bannion
William Berger: Francis Colt Moran
Wayde Preston: Jeff Milton
Tatsuya Nakadai: James Elfego

Doppiatori italiani
Giuseppe Rinaldi: Brett Halsey
Fiorella Betti: Diana Madigan
Gianfranco Bellini: Jeff Cameron
Ferruccio Amendola: Bud Spencer
Pino Locchi: William Berger
Renato Turi: Wayde Preston
Sergio Tedesco: Tatsuya Nakadai
Massimo Turci: Stanley Gordon
Bruno Persa: Michele Borelli
Carlo D’Angelo: Aldo Marianecci
Manlio Busoni: Franco Pechini
Lauro Gazzolo: Franco Gulà
Luciano De Ambrosis: Pietro Torrisi
Vinicio Sofia: Remo Capitani

 

FOTO E POSTERS

 

 

 

 

Facebooktwittergoogle_pluspinterest