Paterson, di Jim Jarmusch

Paterson, il nuovo film di Jim Jarmusch

Il film mostra una settimana, a cominciare da Lunedì, nella vita di Paterson (Adam Driver). Un autista di autobus dalla città di Paterson, New Jersey. Ogni giorno segue più o meno lo stesso schema: si alza presto e va a guidare il suo autobus, dove sta ad ascoltare i passeggeri a parlare. Durante le pause, scrive poesie in un notebook. Quando torna a casa dopo il lavoro prende Marvin, il cane di sua moglie, per fare una passeggiata e fa una sosta al bar per una birra. Li  osserva gli altri e il proprietario, Doc (Barry  Henley), interagendo.

1191309

 

 

 

 

 

Sua moglie Laura ama le sue poesie e lo ha invitato per un lungo periodo a pubblicarle o almeno a stamparle.

Alla fine cede e promette di andare al negozio di stampa sul fine settimana.

Ma quando il fine settimana arriva e Paterson e Laura tornano a casa da una serata fuori, scoprono che Marvin ha spaccato il notebook, distruggendo tutte le poesie di Paterson.
Il giorno dopo, un Paterson abbattuto esce per una passeggiata e si siede al  cospetto del suo panorama preferito:

Le cascate del fiume Passaic.

Lì, un giapponese misterioso (Masatoshi Nagase) si siede accanto a lui e inizia una conversazione sulla poesia.

Piu’ tardi Paterson si accorge che l’uomo sta leggendo un libro del suo poeta preferito , William Carlos Williams.

L’uomo sembra sapere che Paterson stesso è un poeta, anche se lui nega e gli porge un dono prima di partire, un quaderno vuoto.

paterson_producers_interview_no_film_school_3

 

 

 

 

 

Il film termina con Paterson scrivere una nuova poesia nel suo nuovo notebook.

Articolo di Paolo Bettin

Facebooktwittergoogle_pluspinterest