Ricatto alla mala

Ricatto alla mala è un film del 1972, diretto da Antonio Isasi-Isasmendi.

Trama

Ray Castor ha assistito all’assassinio del padre da parte di alcuni gangsters quand’era un bambino di sei anni. Diventato ventenne, il ragazzo è deciso a vendicarsi nei confronti degli uomini che l’hanno fatto divenire orfano. Tre dei quattro uomini vengono quindi eliminati. Il primo si trova a New York e viene ucciso nel suo ufficio; il secondo a Roma, in metropolitana, con un colpo secco di pistola davanti a moltissima gente; il terzo con un proiettile nelle costole al chiaro di luna. Il quarto possiede un’azienda vinicola in Portogallo e sembra essere praticamente inavvicinabile, anche grazie ai contatti che tiene con Kiley, un poliziotto colluso con la mala.

Recensione

 

 

Questa storia contiene suspense, giochi d’azione, armi da fuoco, motociclismo e tanta violenza. Parla di un bambino di sei anni che e’ testimone di gangsters che picchiano e affogano a morte il suo papà. Venti anni dopo, seguiamo il giovane ormai cresciuto chiamato Ray Castor (Chris Mitchum) che inizia a inseguire ed eliminare i mafiosi che lo hanno fatto, deciso a spazzare via l’intera banda. MLì uomo insegue e uccide sistematicamente queste bande di teppisti in New York, Roma e Lisbona. Un ispettore di polizia di nome John Kiley (Karl Malden) indaga sugli omicidi, e un capo della mafia lo ingaggia per rintracciare in privato l’assassino. Un capo di nome Lazaro Alfredi (Raf Vallone) che guida la banda, è altrettanto determinato a fermarlo. Nel frattempo, Ray rapisce sua figlia Tania (Olivia Hussey) e le cose non vanno sempre come ti aspetti.

Film commovente in cui ci sono scene d’azione pungenti, drammi, intrighi, esplosioni, serie di scene di suspense e grandi star, se non molta continuità. Chris Mitchum con la sua solita stoica recitazione – simile a suo padre Robert-, mostra in quantità un arsenale di armi e pugni che uccidono i banditi. Piacevole viaggio Euro-nostalgia per tutti gli anni settanta, un film europeo di vendetta in cui il vendicatore si innamora del suo ostaggio e ci sono alcuni entusiasmanti inseguimenti in moto lungo la strada prima che il finale subisca una leggera svolta. Un thriller di successo che segue il genere Vigilante in stile Charles Bronson / Death Wish. È certamente elettrizzante ed eccitante, anche se la moralità può essere discutibile, anche in questo momento, poiché gli spettatori erano chiaramente dalla parte di Chris Mitchum. La metà degli anni settanta, con Lisbona-Madrid, si presenta come un luogo molto europeo e funge da sfondo eccellente per la maggior parte dell’azione. La trama è un mix soddisfacente di colpi di scena inaspettati. Un’istantanea divertente e romantica nel tempo e nel luogo in cui un rapitore si innamora della sua vittima. Cast variegato da grandi star come Karl Malden, Olivia Hussey, Raf Vallone, Claudine Auger e attori spagnoli come Jose Nieto, Gustavo Re, Gerard Tichy, Ricardo Valle, tra gli altri. Anche secondo gli standard odierni, sarebbe bello, a patto che qualcuno si preoccupasse di ripristinarne il colore brillante, il montaggio perfetto e il suono naturale. Partitura musicale d’atmosfera di Sergio Barditti, anche citata in “Kill Bill”. Volume 2 (2004) ¨, in quanto il brano “Summertime Killer” è tratto da questo film, ascoltato quando The Bride entra per la prima volta nella hacienda di Bill.

Il regista stava difendendo il suo nome e la sua carriera, ma anche i suoi soldi, poiché era uno dei produttori che investivano nel progetto. Antonio Isasi Isasmendi era un bravo professionista, un artigiano che ha diretto diversi film in diversi generi, come avventura e di azione. ” Summertime Killer “risulta essere un piccolo film sorprendentemente solido, tra cui alcune scene d’azione molto abilmente messe in scena. Un buon thriller di vendetta meritevole di un ottimo voto.

Curiosità

 

 

Uscite all’estero

Spain 1972
Sweden 29 January 1973
Finland 9 March 1973
Norway 26 March 1973
West Germany 20 April 1973
Japan 4 August 1973
USA 23 October 1973 (New York City, New York)
Netherlands 14 February 1974
UK 30 May 1974 (London)
France 3 July 1974
Denmark 16 August 1974
Italy 24 April 1975

Titoli all’ estero

(original title) Un verano para matar
Denmark Blodig sommer
Finland (Swedish title) Hämnd på maffian
Finland (video title) Kostajan menneisyys
Finland Kosto mafialle
France Meurtres au soleil
UK (video title) Target Removed
Greece (video title) Ameiliktos timoros
Greece (transliterated ISO-LATIN-1 title) Dolofonia kato apo ton kafto ilio
Ireland (English title) Summertime Killer
Italy Ricatto alla mala
Norway Summertime Killer
Portugal Um verão para matar
Turkey (Turkish title) Masum canavar
USA Summertime Killer
West Germany Killer Driver
West Germany Summertime Killer
Yugoslavia (Serbian title) (literal title) Letnji ubica

Locations

 

 

Dicembre 1971
Estoril, Lisbon, Portugal

Madrid, Spain

Cascaes, Portugal

L’Ametlla de Mar, Tarragona, Catalonia, Spain

Tordera, Barcelona, Catalonia, Spain

Buendia, Cuenca, Castilla-La Mancha, Spain

Lisbon, Portugal

New York City, New York, USA

Rome, Lazio, Italy

Roda de Ter, Barcelona, Catalonia, Spain

Lagos de Entrepeñas, Guadalajara, Castilla-La Mancha, Spain

Aix en Provence, Bouches-du-Rhône, France

Torrejón de Ardoz, Madrid, Spain

Plaza de toros de Las Ventas, Madrid, Madrid, Spain
(Bullfighting ring)

Torres Blancas building, Madrid, Madrid, Spain

Vota la recensione
[Total: 1 Average: 5]
Story
1
Actors
1
Music
1
Director
1
Average
  Loading, please wait yasr-loader

Titolo originale Un verano para matar
Paese di produzione Francia, Italia, Spagna
Anno 1972
Durata 110 min
Genere azione, thriller, poliziesco
Regia Antonio Isasi-Isasmendi
Soggetto Sam X. Abarbanel, Reid Buckley, Jorge Illa
Sceneggiatura Antonio Isasi-Isasmendi
Produttore Antonio Isasi-Isasmendi
Fotografia Juan Gelpí
Montaggio Ramón Quadreny, Emilio Rodríguez
Musiche Luis Bacalov, Sergio Bardotti
Scenografia Juan Alberto Soler

Interpreti e personaggi

Christopher Mitchum: Ray Castor
Karl Malden: Captain John Kiley
Olivia Hussey: Tania Scarlotti
Claudine Auger: amante di Alfredi
Gérard Barray: insegnante di Tania
Raf Vallone: Alfredi
Gérard Tichy: Alex

FOTO E POSTERS

 

 

 

 

Facebooktwittergoogle_pluspinterest