Roy Colt & Winchester Jack

Roy Colt & Winchester Jack è un film diretto da Mario Bava nel 1970.

Trama

Due uomini, di nome Roy Colt e Winchester Jack, fanno a pugni. Dopo la scazzottata si separano; Roy va in città, dove cerca un lavoro onesto. Lo trova presto, a Karton City, salvando un anziano signore, di nome Samuel, che sembra abbia nascosto un tesoro da qualche parte. Jack, intanto, è rimasto con i suoi amici a vivere di espedienti e trova per caso due uomini che trasportano un’indiana, accusata di aver ucciso il suo uomo, per incassare la taglia. Jack si libera di loro e fa amicizia con la ragazza, di nome Manila. Per racimolare qualche quattrino Jack e compagni decidono di assaltare una diligenza: Bellatreccia dirigerà l’operazione.
Ma le cose non vanno a dovere perché nella diligenza c’è Roy, che ha ottenuto l’onesto lavoro di scortare carri carichi di soldi e oro. Lo lasciano dunque passare. A Karton City, anche il Reverendo con la sua banda è interessato al denaro di Samuel; all’arrivo in città Jack riesce a far parlare il vecchio e a farsi dare delle cartine per trovare l’oro.

Così Jack, il Reverendo e scagnozzi si mettono in cerca del denaro. Ritorna Roy e gli viene raccontata la storia; viene fatto sceriffo e si trova a mettersi in marcia da solo per trovarli, dato che in città nessuno gli dà una mano. Samuel, per favorirgli il compito, gli dice dove si trova esattamente l’oro. Trova prima il Reverendo e, facendo il doppio gioco con Jack, riesce a farlo cadere in trappola: il Reverendo riesce comunque a salvarsi insieme ad altri due, Boida e Dente di Cavallo. Intanto Roy inizia a innamorarsi di Manila. Dopo una parentesi a Wimpy City in un bordello gestito da Mamma Lizzy, si rimettono in marcia. Il Reverendo, però, è subito dietro e attacca con degli esplosivi il loro accampamento. Rimangono solo in cinque, compresa Manila.
Jack, che ha scoperto la tresca tra Roy e l’indiana, dice al suo vecchio amico di andarsene, ma lui non ci sta; fanno a cazzotti e Roy vince e si porta via Manila. Ben presto vengono catturati dal Reverendo e dai suoi due scagnozzi, che costringono Roy a dire loro l’esatta ubicazione del tesoro. Una volta trovato l’oro, il Reverendo tradisce i suoi due compagni e li uccide, ma Jack lo fredda con un colpo di pistola. Rimangono Jack, Roy e Manila; i due vecchi amici cominciano a fare a pugni per il possesso del cappello e Manila, vista la situazione, scappa con il carico pieno d’oro, lasciando Roy e Jack soli a litigare.

California, the 1870s. Roy Colt (Brett Halsey) and Winchester Jack (Charles Southwood) are outlaws and although they are good friends, they cannot get along peacefully. The opening sequence shows both of them engaged in a fistfight over who will become sole leader of their gang. Although Jack wins the fight, he falls to the ground, unconscious. Roy then decides that he has enough of being an outlaw and leaves the gang in search of a good, honest job in nearby Carson City.

Distribuzioni della pellicola

Uscita in Italia Italia: 13 agosto 1970
Uscita negli Usa Stati Uniti: dicembre 1975

Commento

Se è vero, come è vero, che qui occorre esprimere inevitabilmente una valutazione, ebbene questo film è fra i meno facilmente valutabili. Bava massacra scientemente il genere, sia in senso classico sia in senso spaghettaro, puntando su un comicarolo in confronto al quale i film Hill-Spencer paiono quasi seri. Il tutto in un cornice polivalente (gran parte degli esterni mi pare girata ad Anzio, forse in cento metri quadrati). I tocchi leggeri sono spesso azzeccati (il fischio che richiama il cavallo, il volto nello specchietto d’acqua), mentre l’ingombrante personaggio di Corrà infastidisce nel suo grande, ma ha perle nel suo piccolo (anziché “cowboy” dice “mugik”!).

Probabilmente Bava si sarà divertito parecchio a girare questo sgangherato spaghetti western. La mano di Bava si può riconoscere in certe inquadrature e nell’uso smodato dello zoom

Da un soggetto dello sceneggiatore Di Nardo nasce una divertente commedia western a tratti goliardica girata dal bravo Mario Bava. Nel cast non eccelso spicca per simpatia il reverendo russo fissato con la dinamite interpretato da Corrà e che funziona alla perfezione, così come non sfigura il duo di amici nemici (Halsey e Southwood) e l’indiana Tolo. Dopo varie vicissitudini il finale è a sorpresa.

This atypical 1970 offering from Italian horror maestro Mario Bava is meant as a spoof of spaghetti westerns, but the wooden acting of pretty boys Brett Halsey and Charles Southwood (Roy and Jack respectively) adds an unintended layer of humor. The two gunslingers are rivals seeking buried gold and the favors of a fickle Indian prostitute (Marilu Tolo) who wants the loot for herself. Teodoro Corra chews the sand dunes as “the Reverend,” a dynamite-tossing Russian outlaw in priestly garb. Faces familiar from Sergio Leone westerns abound in the supporting cast. The pseudo-Morricone score by Piero Umiliani is a hoot.

Curiosità

 

 

Release Dates
Italy 13 August 1970
Finland 23 June 1972
Turkey September 1972
West Germany 13 October 1972
Spain 29 July 1974 (Madrid)
USA December 1975

Altri titoli
Bulgaria (Bulgarian title) Рой Колт и Джак Уинчестър
Brazil Roy Colt & Winchester Jack
Spain Roy Colt y Winchester Jack
Finland Tappavat kaverit
France Roy Colt et Winchester Jack
Turkey (Turkish title) Erkeklik öldü mü amigo?
USA Roy Colt and Winchester Jack
West Germany Drei Halunken und ein Halleluja

Locations

 

 

Incir De Paolis Studios, Rome, Lazio, Italy

 

Il “nido d’amore” di Winchester Jack (Southwood) e Manila (la Tolo) è il solito Casale delle Pietrische a Manziana (RM)

royco1

 

 

 

 

 

Il finale, girato a Tor Caldara (Anzio), è arriccchito da Bava con rocce da deserto statunitense…

 

Vota la recensione
[Total: 1 Average: 5]

 

Story
2
Actors
2
Music
2
Director
2
Average
  Loading, please wait yasr-loader

 

Roy Colt & Winchester Jack
Lingua originale italiano
Paese di produzione Italia
Anno 1970
Durata 85 min
Rapporto 1,85:1
Genere western, commedia
Regia Mario Bava
Soggetto Mario di Nardo
Sceneggiatura Mario di Nardo
Produttore Mario Di Nardo
Produttore esecutivo Mario Di Nardo
Casa di produzione Tigielle 33, Produzioni Atlas Cinematografiche
Distribuzione (Italia) Produzioni Atlas Consorziate
Fotografia Antonio Rinaldi
Montaggio Olga Pedrini
Musiche Piero Umiliani
Scenografia Giulia Mafai
Costumi Giulia Mafai
Trucco Oscar Capponi

Interpreti e personaggi

Brett Halsey: Roy Colt
Charles Southwood: Winchester Jack
Marilù Tolo: Manila
Teodoro Corrà: Reverendo
Lee Burton: uomo di Winchester
Bruno Corazzari: uomo di Reverendo
Mauro Bosco: Bellatreccia
Federico Boido: Boida
Giorgio Gargiullo: Samuel
Franco Pesce: il vecchio nel saloon
Vincenzo Crocitti: il ragazzo sordo
Piero Morgia: Hoyt
Isa Miranda: Mammola Lizzy

Doppiatori italiani

Cesare Barbetti: Roy Colt
Massimo Turci: Winchester Jack
Rita Savagnone: Manila
Arturo Dominici: uomo di Winchester
Michele Gammino: Bellatreccia
Ferruccio Amendola: Boida
Gianni Bonagura: Samuel
Gino Baghetti: il vecchio nel saloon
Dhia Cristiani: Mammola Lizzy

 

FOTO E POSTERS

 

 

Facebooktwittergoogle_pluspinterest