Straniero fatti il segno della croce!

Straniero… fatti il segno della croce! è un film del 1968, diretto da Demofilo Fidani con lo pseudonimo di Miles Deem.

Trama

A capo di una decina di fuorilegge, due fratelli tengono in pugno la cittadina di White City, l’uno spadroneggiando con mano di ferro, l’altro incaricandosi di riscuotere il denaro estorto dal primo.

Finalmente, però, un cacciatore di taglie riesce, con l’aiuto di uno zoppo, a liberare White City dai suoi feroci oppressori.

Recensione

“Straniero … fatti il segno della croce!” è stato il primo film firmato da Demofilo Fidani, qui nascosto sotto il suo pseudonimo più riconosciuto: Miles Deem. Ma c’è anche chi afferma che è stato il suo secondo, dal momento che “Prega Dio … e scavati la fossa” sarebbe stato realizzato da lui e non da Edoardo Mulargia come indicato dai crediti del sopracitato film. Il nome – Fidani – viene normalmente associato al cinema di dubbia qualità, ricordati per la mancanza di una sequenza narrativa, le stranezze della telecamera traballante, le interpretazioni mediocri, etc. Tuttavia a differenza della stragrande maggioranza dei suoi film, questo è incredibilmente soddisfacente e quasi impeccabile.

Forse il lavoro con la camera è stato quello che mi ha sorpreso di più. Apparentemente la funzione fu iniziata dal riconosciuto Franco Villa (Prega il morto e ammazza il vivo) ma secondo le cattive abitudini del periodo, il tecnico disertò il lavoro per un’altra produzione e fu il giovane Joe D’Amato a curare il tutto, e bene a mio modesto parere. Curiosamente, Amato fa un piccolo cameo nel seguito del film. Nel film viene elencato un cast di lusso: Fabio Testi, Dino Strano, Jeff Cameron, ecc. Tutte le persone che diventeranno poi presenza abituale nelle produzioni della famosa Tarquinia Internazionale.

La storia è molto semplice ma coerente e ben fatta. Senza perdere molto tempo siamo portati a seguire le attività di un gruppo di mascalzoni (rapinatori di banche e simili). Sulla scia di questi delinquenti c’e’ un pistolero in cerca del denaro delle taglie, e uno storpio in cerca di vendetta. Nonostante il tema serio sono presenti alcune gags tipiche del western che è stato reso popolare negli anni successivi grazie ai registi Giuliano Carnimeo (Halleluja) ed Enzo Barboni (Trinità).

Charles Southwood fece la sua prima apparizione qui sul grande schermo, interpretando il cacciatore di taglie dall’identità ignota. Nel buon stile di “Per qualche dollaro in più”, alla fine lascerà anche la città piena di cadaveri. Come al solito, l’attore americano non ha deluso nella sua interpretazione e non stupisce perché in seguito sia stato chiamato per partecipare ad altri spaghetti western molto conosciuti. Mario Bava lo avrebbe chiamato per “Roy Colt e Winchester Jack” e Carnimeo per “Testa t’ammazzo , croce sei morto, nella parte di un cosacco in Mi chiamano Alleluja” o bello e imbroglione in “C’è Sartana … vendi la pistola e comprati la bara! ”

Curiosità

 

 

Uscite all’estero

Italy 1968

Titoli all’ estero

Belgium (French title) Étranger, signe-toi
Brazil Gringo, Reze para Morrer
France Étranger, signe-toi
Greece (transliterated ISO-LATIN-1 title) Xene, kane ton stavro sou!
Norway (video title) Kjemp eller dø
West Germany Bekreuzige dich, Fremder

Locations

 

 

Rome, Lazio, Italy

Vota la recensione
[Total: 0 Average: 0]
Story
0
Actors
0
Music
0
Director
0
Average
  Loading, please wait yasr-loader

 

Titolo originale Straniero… fatti il segno della croce!
Lingua originale italiano
Paese di produzione Italia
Anno 1968
Durata 88 minuti
Genere western
Regia Miles Deem
Soggetto Demofilo Fidani
Sceneggiatura Miles Deem, Corrado Patara
Produttore Corrado Patara, Demofilo Fidani
Casa di produzione Mila Cinematografica
Distribuzione (Italia) Indipendenti Regionali
Fotografia Franco Villa
Montaggio Mariano Arditi
Musiche Marcello Gigante
Scenografia Mila Vitelli Valenza
Costumi Mila Vitelli Valenza
Trucco Gennaro Visconti

Interpreti e personaggi

Charles Southwood: Frank, il bounty killer
Jeff Cameron: Lucas Carson
Ettore Manni: Blake, lo zoppo
Cristina Penz: Trudy
Max Dean: Nick
Anthony Stewens: Carson Donovan
Lino Coletta: un pistolero
Aristide Massaccesi (come Ariston Massacchussetts): Willie Massacchuttets
Mel Gaynes: James Donovan
Dino Strano: un uomo di Donovan
Fabio Testi : un uomo di Donovan
Simone Blondell: la figlia di Sullivan (con il nome Simone Blondell)
Amerigo Leoni (come Castor Gail): un bandito
Luciano Doria: il banchiere
Ivan Scratuglia
Giovanni Querel
Joe Sentieri (come William Reed)
Red Mindlestone
Mary Cupinelli
Emanuele Gonzales

Doppiatori italiani

Pino Locchi: Frank, il bounty killer
Luigi La Monica: Lucas Carson
Benita Martini: Trudy
Alessandro Sperlì: Blake, lo zoppo
Sergio Tedesco: Carson Donovan
Renato Turi: James Donovan
Massimo Foschi: un uomo di Donovan , voce narrante
Luciano De Ambrosis: lo sceriffo

 

FOTO E POSTERS

 

 

 

 

Facebooktwittergoogle_pluspinterest