Sully: Tom Hanks da oscar

coverlg_home1

Sully è il tipo di film che Howard Hawks avrebbe potuto fare in tempi passati.
E ‘un racconto di quiete, di eroismo senza fronzoli; professionisti che fanno il loro lavoro nelle circostanze più difficili che si possano immaginare.
il grande regista Clint Eastwood mostra tutta la sua bravura lungo i 96 minuti del film, raccontando le eroiche gesta del capitano capitano “Sully” Sullenberger,
il quale porta all’ ammaraggio sul fiume Hudson il suo aereo, che aveva subito l’arresto dei motori a causa di uno stormo di uccelli che aveva colpito.
E tutto senza perdere neanche uno dei suoi 155 passeggeri.

mv5bmtg3nmy3zditzgzlyy00mznjlwjmytqtnjkwzji2mzewnzg4xkeyxkfqcgdeqxvynjuwnzk3ndc-_v1_sy360_sx640_al_

La sceneggiatura geniale da Todd Komarnicki non è solo l’incidente stesso.
Esso utilizza flashback e flashforward. E ‘allo stesso tempo una celebrazione delle gesta di Sully e un esame forense di come e perché il pilota agi’.
Come il classico film giapponese Rashomon, mostra come molte versioni possano essere fornite, della stessa storia, da diverse persone.

Dal punto di vista del Consiglio Nazionale Transportation Safety (NTSB), la cui inchiesta dell’incidente costituisce la parte principale del film, Sully potrebbe non essere un eroe per tutti.
La loro analisi dei dati suggerisce che avrebbe potuto invertire la rotta e raggiungere l’aeroporto.
Nella scelta di atterrare sull’ Hudson, egli non stava salvando i passeggeri, ma stava incautamente mettendo le loro vite a rischio.
Come pubblico, sappiamo intuitivamente che Sully fatto la cosa giusta. (Egli è stato interpretato da Hanks, dopo tutto.) L’NTSB si distingue per i grandi, cattivi burocrati, le persone al comando che non hanno comprensione dei problemi di tutti i giorni.
In termini di Hollywood, sono l’equivalente dei boss dello studio, che cercano di indovinare e micro-gestire le decisioni del regista senza rendersi conto delle pressioni a cui il regista è sottoposto.
La trama in questo film e’ fortemente contro di loro. Essi svolgono il ruolo necessario di cattivi anche se in realtà stanno solo facendo il loro lavoro.

1-_-movies_autumn_2016

 

 

 

 

 

Hanks merita sicuramente un’altra nomination all’Oscar per la sua performance.
Questo non è solo un altro film in cui si parla di un altro eroe tutto americano.

Hanks ci convince appieno di comprendere con rapida efficacia i pensieri di Sully e ci mostra il suo coraggio come pilota, ma ci mostra anche i dubbi interiori del suo personaggio.

sully

 

 

 
Egli va verso la fine della sua carriera. C’è un’ostinazione tendente all’ arroganza della sua fiducia nelle proprie capacità.
Come il NTSB fa sempre più domande, comincia a chiedersi se, solo forse, avrebbe potuto agire diversamente. Hanks accenna anche le vulnerabilità di Sully. Come ogni altro passeggero in aereo, sa che a pochi passi di distanza dalla morte.
Egli è bloccato in un albergo di New York, migliaia di miglia di distanza dalla moglie (Laura Linney), con la quale conduce conversazioni telefoniche frettolose.
LE loro conversazionI non possono nascondere le emozioni che entrambi sentono.
Sully è Tom Hanks al culmine del suo stato attoriale. E una delle migliori prestazioni recenti che ha fornito, in cui ha interpretato un personaggio di mezza età, assalito da dubbi e difficoltà

Scritto da Paolo Bettin.

Facebooktwittergoogle_pluspinterest