Un fiume di dollari

Un fiume di dollari è un film del 1966, diretto da Carlo Lizzani.

Trama

Jerry, un sudista smobilitato dopo la sconfitta, dopo aver compiuto un fortunato furto insieme a un commilitone suo amico, viene raggiunto dagli inseguitori e si lascia catturare per permettere all’amico di mettersi in salvo con la refurtiva.

Dopo cinque anni di carcere, quando ritorna al paese natale per riprendere contatto con l’amico, constata con sorpresa che lui è divenuto un famoso malvivente, ricco e potente, che ha al suo servizio una canaglia che agisce per suo conto. Jerry inoltre scopre che sua moglie è morta da alcuni anni a causa degli stenti patiti ed che suo figlio è costretto a fare il mozzo di stalla.

Aiutato da un misterioso straniero, Jerry riesce a farsi assumere tra gli uomini del tiranno e, in una battaglia decisiva, riesce ad eliminarlo insieme a tutta la banda. Il misterioso collaboratore si rivela un inviato del governo per il recupero dei dollari rubati, e, riconoscente, nomina Jerry sceriffo della rappacificata cittadina.

After the Civil War ends, two soldiers return home with a cache of stolen money. They are caught by Union troops. One escapes, but the other is sent to prison for five years. When he gets out and goes home, he finds that his wife has died in poverty because his partner kept all the money, and is now a major power in the area with an army of deadly gunmen to back him up.

BUY DVD U.S. AND CANADA

Recensione

È un emozionante western con spettacolo mozzafiato tra il protagonista Thomas Hunter contro il bandito senza cuore Henry Silva ei suoi scagnozzi. Thomas Hunter recita bene,  grida,  spacca lo schermo, spara, colpisce, corre e uccide, ma riceve anche colpi, pugni, calci e ferite violente.

Nel film alla prima uscita ebbe un discreto successo, oggi è meglio valutato e penso che si scopra essere un buon Spaghetti Western. Henry Silva come crudele ruolo di bandito è straordinario, ha un sorriso isterico e scherzoso,  ed in seguito avrebbe interpreato simili personaggi. Il film include violenza,  sparatorie, esplosioni, corpo a corpo ed è veloce e divertente. C’è un sacco di azione nel film, garantendo sparatorie o scazzottamenti ogni pochi minuti.

Ci sono molti ottimi caratteristi come Goffredo Unger, abituale maestro di armi in numerosi Spaghetti Western. Buona la produzione che crea un ottimo scenario con paesaggi luminosi all’aria aperta, sporchi e rocciosi sotto un sole brillante e un bel set nella città di Austin. Il musicista Ennio Morricone, Lee Nichols, compone una bella colonna sonora e ben condotta dal solito Bruno Nicolai; è piena di suoni gutturali, canzoni dolci e un intento musicale lirico. Colpisce la cinematografia di Toni Secchi in Technicolor, Techniscope con negazione negativa e perfetta rimasterizzazione. Interni filmati lla Dino De Laurentiis Cinematografica, Studios Roma e sequenze all’aperto filmate in spagnolo all’aperto ubicate a Colmenar Viejo e La Pedriza, Manzanares, Madrid.

Jack Elam ha affermato che Henry Fonda lo ha chiamato quando stavano girando c’era Una volta il west e gli ha detto di venire in Italia, li pagavano per non fare niente. Devo immaginare che qualcuno ha detto a Duryea la stessa cosa.

Vale la pena di vederlo solo per assistere a  Dan Duryea scomparirei  via nel tramonto. È passato molto tempo, e sembrava lunga la strada da percorrere, Dan, hai fatto un intero western senza sparare a nessuno nella schiena.

Curiosità

 

 

INTORNO ALLO PSEUDONIMO DI DEAN CRAIG CI SONO MOLTE PERPLESSITA’. FONTI ATTENDIBILI ASSICURANO SI TRATTI DI PIERO REGNOLI. ALCUNI INVECE PROPENDONO PER PIERO PIEROTTI, MA SAREBBE DA ESCLUDERSI POICHE’ LA FIRMA DEAN CRAIG APPARE ANCHE DOPO LA SUA MORTE.

Uscite all’estero

Italy     9 September 1966
Austria     1967
West Germany     10 February 1967
Sweden     20 March 1967
Japan     25 March 1967
UK     18 June 1967
France     21 June 1967
Norway     17 August 1967
Finland     18 August 1967
Denmark     21 August 1967
Ireland     15 September 1967
USA     10 November 1967     (New York City, New York)
Netherlands     15 February 1968
Mexico     14 March 1968
Spain     12 August 1968     (Madrid)
Spain     23 August 1968     (Sevilla)
Turkey     1969
Spain     14 July 1969     (Barcelona)

Titoli all’ estero

Austria     Eine Flut von Dollars
Australia     The Hills Run Red
Belgium (Flemish title)     Bloed in het gebergte
Belgium (French title)     Du sang dans la montagne
Bulgaria (Bulgarian title)     Река от долари
Brazil     Sangue nas Montanhas
Canada (English title)     The Hills Run Red
Czechoslovakia     Balík dolarů
Denmark     For få dollars
Spain     Un río de dólares
Finland     Dollarivirta
France     Du sang dans la montagne
UK     The Hills Run Red
Greece (transliterated ISO-LATIN-1 title)     Ena potami dollaria
Hungary     Sziklák vére
Ireland (English title)     The Hills Run Red
Japan     Kaette kita ganman
Mexico     Sangre en las colinas
Netherlands     Het Bloedspoor in de Heuvels
New Zealand (English title)     The Hills Run Red
Poland     Rzeka dolarów
Portugal     A Vingança de Condenado
Romania     Dealurile sunt roşii
Sweden     En flod av dollar
Soviet Union (Russian title) (transliterated ISO-LATIN-1 title)     Dollary tekut rekoy
Soviet Union (Russian title)     Доллары текут рекой
Turkey (Turkish title)     Kanli tepeler
USA     River of Dollars
USA     The Hills Run Red
West Germany     Eine Flut von Dollars
South Africa (English title)     The Hills Run Red

Locations

 

 

Colmenar Viejo, Madrid, Spain

Dino De Laurentiis Cinematografica Studios, Rome, Lazio, Italy

La Pedriza, Manzanares el Real, Madrid, Spain

 

Vota la recensione
[Total: 1 Average: 5]
Story
0
Actors
0
Music
0
Director
0
Average
  Loading, please wait yasr-loader

 

Titolo originale     Un fiume di dollari
Lingua originale     italiano
Paese di produzione     Italia
Anno     1966
Durata     89 min
Rapporto     2,35 : 1
Genere     western
Regia     Carlo Lizzani
Sceneggiatura     Piero Regnoli
Produttore     Luigi Carpentieri, Ermanno Donati
Casa di produzione     C.B. Films S.A., Dino de Laurentiis Cinematografica
Fotografia     Antonio Secchi
Montaggio     Ornella Micheli
Musiche     Ennio Morricone (con il nome Leo Nichols)
Scenografia     Aurelio Crugnola
Costumi     Elio Micheli

Interpreti e personaggi

Thomas Hunter: Jerry Brewster / Jim Houston
Henry Silva: Garcia Mendez
Dan Duryea: Col. Winny Getz
Nicoletta Machiavelli: Mary Ann
Gianna Serra: Hattie Gardner
Nando Gazzolo: Ken Seagull / Ken Milton
Loris Loddi: Tim Brewster
Geoffrey Copleston: Brian Horner
Paolo Magalotti: Stayne
Vittorio Bonos:
Jeff Cameron: Randall
Puccio Ceccarelli:
Guido Celano: Burger – Blacksmith
Gianluigi Crescenzi: Carson
Lucio De Santis: Juan
Sandro Dori:
Fiorella Ferrero:
Paolo Figlia:
John M. Gaskins:
Mauro Mannatrizio: Mitch
Goffredo Matassi:
Tiberio Mitri:
Piero Morgia:
Renzo Pevarello:
Luigi Scavran:
Guglielmo Spoletini: Pedro
Goffredo Unger:
Mirko Valentin: Sancho

Doppiatori italiani

Giuseppe Rinaldi: Jerry Brewster / Jim Houston
Glauco Onorato: Garcia Mendez
Bruno Persa: Col. Winny Getz
Fiorella Betti: Mary Ann
Renato Turi: Brian Horner
Daniele Tedeschi: Guglielmo
Oreste Lionello: Sandro
Arturo Dominici: Bald Mendez gunman
Luciano De Ambrosis: Scavran

 

FOTO E POSTERS

 

 

 

 

Facebooktwittergoogle_pluspinterest